Rispondi a: Benessere: 5 tibetani – 8 pezze di broccato

Home Forum SALUTE Benessere: 5 tibetani – 8 pezze di broccato Rispondi a: Benessere: 5 tibetani – 8 pezze di broccato

#57091

Nuzzi
Partecipante

[quote1251214158=farfalla5]
Sapete, ieri sera sono andata presto a letto, ho messo il cd con la meditazione….molto rilassante…dopo 15 minuti la mia mente era già altrove…. 🙁

non riuscivo a dormire….

mi sono alzata, ho mangiato dei biscotti (equo solidali), ho bevuto acqua con limone….
e tardi mi sono addormentata…

[/quote1251214158]

Allora ti scriverò qual'è a mio parere la miglior tecnica di meditazione.
Ti sdrai sul letto (o in un qualunque altro posto comodo), in silenzio (spegni pure il cd per meditare) e cominci ad ascoltare le sensazioni che si formano dentro di te.
Tutto qua.
Dirai: “facile!”
Il difficile sta nel non cercare le sensazioni, nel non esplorare te stessa, ma semplicemente nel lasciare il più possibile che tutto arrivi, si presenti, si palesi. E' fondamentale abbandonarsi a qualsiasi emozione, pensiero, cercando di interferire il meno possibile. ACCETTALO E BASTA, NON GIUDICARLO. Sdraiati e cerca di percepire le sensazioni PIACEVOLI che naturalmente arriveranno. Se arrivano sensazioni non piacevoli lasciale passare, non focalizzartici sopra, non cercare di capire ne perchè sono arrivate, ne come fare a mandarle via. Accettale senza se e senza ma… spariranno nel giro di poco. Le sensazioni piacevoli, invece, rimarranno di più, saranno sempre più vive e forti e da quel momento potrai scegliere: goderti le sensazioni o andare oltre.
Potrai quindi scegliere di concentrarti per godere appieno di quelle sensazioni paicevoli che il tuo corpo naturalemnte produce, potrai smettere di abbandonarti e cercare di enfatizzare il più possibile le “god (not good) vibrations” pensando volontariamente a cose felici e cercando di richiamare attraverso i ricordi la sensazione della felicità o della calma, o della pace… insomma quella che vuoi. Ti devo però dire che se sceglierai questa strada tecnicamente smetterai di percorrere la strada verso la meditazione e ti indirezzerai verso quella della contemplazione (che è fichissima lo stesso perchè starsene li a godere come ricci è una cosa di bellezza monumentale) Se, invece, continuerai ad abbandonarti e riuscirai a farlo senza condizionare nulla ne dei pensieri ne delle sensazioni piacevoli o no, dopo un po' sperimenterai una sensazione di freschezza mentale, per me è proprio l'idea di avere un condizionatore che mette aria fresca nel cervello, e ti accorgerai di quanto è difficile pensare a qualcosa. Quindi quando arrivi alla freschezza il problema non sarà sforzarsi di non pensare ma, al limite, sforzarsi per pensare… Tecnicamente quella io la chiamo meditazione.
Ora non so se tutto avverrà come succede a me, ma questa è la mia esperienza. Nel tempo parlando e confrontandomi con altri mi sono reso conto che però tutti, seppur differenti, più o meno provano sensazioni simili…
Spero di averti aiutato.
Un abbraccione!