Rispondi a: Vegetariano, si ma come?

Home Forum SALUTE Vegetariano, si ma come? Rispondi a: Vegetariano, si ma come?

#57266
Richard
Richard
Amministratore del forum

sono intervenuto raramente in questo tipo di discussione pero penso che sia giusto ripetere il mio parere
mi interesso di allenamento e alimentazione da diverso tempo e mi sono informato in modo approfondito e ho discusso con diversi ragazzi molto preparati anche a livello di specializzazione universitaria
Comunque sia l'equilibrio e' sempre la via migliore a mio avviso, la carne contiene proteine nobili e' un alimento importante per l'organismo e se si vuole cambiare alimentazione e divenire vegetariani o latto/ovo vegetariani bisogna fare le cose con giudizio si possono avere problemi e importanti squilibri
Io sono del parere che sicuramente c'e' un abuso nella produzione e nell'eccesso di uso di carne nell'alimentazione sicuramente dovuto a una questione di ignoranza e di cultura
Si puo passare ad altra alimentazione limitandosi a togliere la carne a parte il pesce e usare uova, latticini in modo moderato e altri possibili sostituti, ma occhio l'organismo e' grandioso nell'adattamento ma si devono fare le cose con giudizio e conoscenza
Io ho moderato il mio consumo di carne e di sicuro ho tratto giovamento, pero difficilmente lo eliminero totalmente o perlomeno dovrei davvero ben prepararmi ed equipaggiarmi di una buona dieta sostitutiva, mi raccomando queste cose si fanno bene e informandosi bene e sicuramente meglio se si parla con un medico preparato
Io sicuramente sono contrario agli allevamenti intensivi e violenti, penso che si dovrebbe regolare la produzione perche comunque il prodotto ne e' una conseguenza e perche' l'animale va rispettato anche in questo caso

Ora per farvi capire, Siragusa forse per molti era solo un chiaccherone, ma io ho trovato spunti di riflessione e comprensione molto validi a mio parere, eccone uno

http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/giga_pdf.zip

“Gli ascoltatori meditavano in silenzio, non replicavano né polemizzavano. Solo una signora,
timidamente, gli chiese: “Lei è vegetariano?”
“No, – rispose Eugenio – così come non lo era Gesù, perché l’uomo, per un perfetto
equilibrio della crescita del suo corpo biofisico, necessita di ogni elemento esistente nella cellula
terra; poiché l’uomo è la risultante dei tre regni inferiori a lui sottoposti (minerale, vegetale,
animale), ecco che con il nutrimento di questi tre regni, l’uomo aiuta l’evoluzione di essi
attraverso la trasformazione in sé. Eliminare il vegetale, o il minerale, o l’animale significa
disarmonizzare la propria crescita e impedire l’evoluzione di uno dei tre regni inferiori a lui
affidati”.

Ascoltate e meditate.
Gli alberi, gli animali, l’acqua, l’aria e la terra sono gli elementi vivificanti della vostra
esistenza, sono parte di voi stessi. Il loro grande amore è di donarsi, di integrarsi nel processo
evolutivo tramite il potere trasformante della vostra opera. Il vostro astrale viene alimentato
dall’energia che si sublimizza attraverso la binaria via evolutiva vita-morte, morte-vita. Il vostro
corpo fisico è la risultante di ciò che, apparentemente, è morto.
Il minerale, il vegetale, l’acqua, l’aria e la terra divengono una sola cosa in ognuno di voi e
tramite voi ascendono verso migliore destino.
Se dalle vostre bocche escono bestemmie e dalle vostre opere delitti, il loro destino diviene
infelice, tanto quanto il vostro, per non avere edificato la loro santificazione, compito che
compete a voi, di cui siete responsabili.
È stato detto: “non è ciò che entra nella bocca che fa male, ma ciò che esce dalla bocca”.
Spero che avrete compreso e poter così amare, rispettare e custodire con amorose cure
quanto è per voi tutti un preciso dovere e un rispettoso Grazie alla Potenza Creante del Padre di
tutte le cose.

Ogni cosa vivente ha una relazione interdipendente e, solo quando avremo piena coscienza
di ciò, riusciremo a conquistare l’armonia della nostra salute, perché sarà come la nascita di un
colloquio con i dinamismi viventi di qualunque natura o dimensione, anche nel piano
microscopico..”