Rispondi a: Bevi Coca Cola e campi 100 anni…

Home Forum SALUTE Bevi Coca Cola e campi 100 anni… Rispondi a: Bevi Coca Cola e campi 100 anni…

#57465
farfalla5
farfalla5
Partecipante

In Bolivia Coca Cola e Mc Donald's chiudono: in “omaggio” alla profezia Maya
http://mysterium.blogosfere.it/2012/08/bolivia-coca-cola-espulsa-e-mcdonalds.html

“E' una cosa che facciamo in sintonia con il calendario Maya e sarà parte dei festeggiamenti per la fine del capitalismo e di una intera civiltà,” dice il ministro degli esteri boliviano.

Sembra non esserci pace in Bolivia per i piu' eclatanti simboli del capitalismo. Il governo del presidente e leader spirituale degli indigeni aymara Evo Morales, ha ratificato oggi che, il 21 dicembre prossimo, la Coca Cola sara' espulsa del Paese.

Nello stesso tempo, McDonald's, dopo 14 anni di inutili tentativi di imporre il gusto dei suoi hamburger, ha annunciato che, per la stessa data, chiuderanno i battenti le sue 8 filiali.

“Tutto cio' e' in sintonia con il calendario maya e sara' parte dei festeggiamenti per la fine del capitalismo e l'inizio di una nuova cultura di vita”, ha assicurato in merito il ministro degli Esteri David Choquehuanca.

Per il calendario Maya il 21 dicembre prende il via il 'mochinche'. I pianeti si allineano dopo 26.000 anni. E' la fine del capitalismo e l'inizio del comunitarismo”.

L'espulsione della Coca Cola e' stata giustificata col fatto che il contenuto “ha sostanze che pregiudicano la salute e che potrebbero provocare attacchi cardiaci e tumori”.

In pratica un drastico passo di Morales che, nel 2010, ha lanciato Coca-Colla, una bevanda cento per cento boliviana. Quanto alla McDonald's ha gettato la spugna perche', hanno specificato i suoi dirigenti, “non siamo riusciti ad installarla nella cultura gastronomica del Paese”.

E' la prima volta che cio' avviene nel mondo.

fonte ANSA


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.