Rispondi a: Fa che il tuo cibo sia la medicina…

Home Forum SALUTE Fa che il tuo cibo sia la medicina… Rispondi a: Fa che il tuo cibo sia la medicina…

#57782
Siberian Khatru
Siberian Khatru
Partecipante

Il mistero della manna

UN GRAN MISTERO…E QUESTO è TOSTO
Esodo 16,15
Gli Israeliti la videro e si dissero l’un l’altro: «Man hu: che cos’è?», perché non sapevano che cosa fosse. Mosè disse loro: «È il pane che il Signore vi ha dato in cibo.

wayyō’merû ’îš ’el-’āḥîw mān hû
E da MAN HU venne fuori MANNA
ora, perchè questa MAN HU in inglese diventa HU MAN, ovvero HUMAN (UMANA)?
E’ ROBA UMANA?
E’ ROBA SECRETA DALL’UOMO….?
QUINDI, COME è FACILMENTE INTUIBILE, CIELO non è il CIELO CHE VEDIAMO, MA IL CIELO INTERIORE, L’UOMO INTERIORE
QUINDI LA MANNA DI CUI GLI ISRAELITI SI CIBAVANO TUTTI I GIORNI PER 40 ANNI (UN CICLO ALCHEMICO) ERA UNA SECREZIONE CHE VENIVA DAL CIELO DELL’INTIMO…
UNA ROBA HU MAN
E CHE COS’è?
LO DISSE CRISTO, L’UOMO INTERIORE:
Giovanni 6,51 Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo».
UOMO MANGIA UOMO
http://mikeplato.myblog.it/tradizione-alchemica/

..Nell'ultima cena il cibo e' quello il corpo di cristo.

Questo e' davvero un gran mistero.

Chi non mangia se stesso…Questa e' la vera medicina e le cose della terra sono solo cose sono i frutti della terra.

Vangelo di Tommaso

Beato il leone che sarà mangiato da un uomo, perché il leone diventerà uomo. Maledetto l'uomo che sarà mangiato dal leone, perché l'uomo diventerà leone.

L'unico cibo guaritrice e' la manna questa e' la vera medicina il resto e' della terra ma noi non siamo della terra… come dice gesu' Nulla di quello che entra vi contamina ma e' quello che esce che vi contamina… i pensieri le cattiverie..quelle fanno venire i tumori.
La manna rimane un gran mistero.


« Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
Jean Baudrillard