Rispondi a: VACCINI ?

Home Forum SALUTE VACCINI ? Rispondi a: VACCINI ?

#58211

deg
Partecipante

Adulto, vaccinato e avariato

E’opinione comune che un uomo adulto e vaccinato sia un uomo maturo e responsabile. Niente di più sbagliato e non per colpa sua, pover’uomo! Perché al contrario, un uomo adulto e vaccinato è un uomo abusato dal Potere costituito in generale e da Big Pharma in particolare.

Un uomo miracolosamente diventato adulto, loro malgrado ed a loro aggrado, dopo aver combattuto guerre non necessarie all’interno ed all’esterno del suo organismo. Gli è andata bene, è ancora vivo ma sarà malato per sempre. “Il malato immaginario” di Molière ha trovato la sua collocazione nel Mercato Globalizzato, ma da am-malato immagina-to, preconfezionato, diagnosticato, curato e lucrato a vita da Big Pharma!

Salvarsi da una guerra è ancora possibile ma salvarsi da una missione di pace, tipo “ukUSraeliano” è impossibile, finanche i missionari se ci riescono diventano reduci e si suicidano al ritorno in Patria. Così un uomo adulto e vaccinato è un uomo avariato e suicidato da una missione di pace! Altro che guerra del Golfo, è guerra allo stomaco, al fegato, al polmone, al cervello, ai coglioni… All’intelligenza!

La nostra annessione alla malattia da parte dei vaccini-colombe comincia dalla nascita. I buoni e necessari virus vaccinali morti o moribondi, attenuati e rimbambiti, percentualmente inutili, disarmati e disarmanti, combattono pure loro per il bene dei popoli e dei corpi, elettorali, ma il risultato sono, come in Iraq, Afghanistan…, le morti per sanzioni umanitarie, guerre ineluttabili, invasioni pacifiche, bombardamenti intelligenti e controindicazioni all’uranio impoverito ed esaurito, oltre ai danni da strategia della prevenzione di Mossad, MI5-MI6 e CIA.

Altro che Saddam e Ahmadinejad, i vaccini sono le vere e reali armi chimiche e nucleari, armi di distruzione di massa democraticamente usate da Big Pharma e dalla Plutocrazia per globalizzare la malattia, intesa come lucroso e malthusiano omicidio controllato della popolazione.

Se conosci il nemico lo eviti e magari aspetti sulla sponda del fiume che il suo cadavere abbocchi al tuo amo(?), ma se lo ritieni amico e missionario sarai tu ad essere pescato, iniettato e conciato per la vita. Di sicuro lo ringrazierai pure, per averti reso malato, ma curabile, vita (in)natural durante! Le guerre per la salute di Big Pharma sono come quelle per la pace di Obama, da Nobel!

E, per essere ancora più pacifici e pacifisti, al virus bello e addormentato e mercuriale messaggero e portatore di pace, ci aggiungono gli alleati NATO, altre armi letali quali metalli tossici come alluminio e mercurio, nano-particelle, tipo gli italiani, o altri componenti chimici velocizzanti l’azione del vaccino per risparmiare e moltiplicare le dosi ed il lucro sullo stesso, gli immuno-adiuvanti.

In America la terza, ma in ascesa, causa di morte è la medicalizzazione, la deleteria associazione medico-medicina, dopo tumori e malattie cardiovascolari, che comunque spesso sono da essa programmati, causati e cronicizzati. Le controindicazioni dei vaccini e delle medicine sono reali e letali ma, nonostante l’allegato si chiami bugiardino, nessuno si sente pigliato per il culo!

I vaccini-messianici, già micidiali di per sé, accidentalmente o intenzionalmente contaminati, vengono copiosamente distribuiti alle popolazioni rese ignare ed ignoranti per catecumenizzare nuove malattie e crocifiggere nuovi malati, nell’eterno calvario del profitto.

Ridefiniscono ed abbassano i limiti di soglia cosicché da un momento all’altro ti ritrovi malato: quello che ieri era considerato normale oggi è malattia e quello che oggi è normale domani sarà malattia, con milioni di sani-malati o malati-sani in più dall’oggi al domani. Come i muri di Sion, i confini, le linee di demarcazione tra salute e malattia sono sempre più labili ed insicuri e sempre più soggetti alla interpretazione, agli spostamenti ed agli avanzamenti dei popoli eletti da Dio e dal Mercato, che quasi sempre sono la stessa cosa.

Promuovono gli screening di massa con diagnosi precoci basate sul presupposto che una persona sana è solo un ignorante che non sa di essere malato e che necessita di essere accultu(cu)rato. Ma le perlustrazioni ed i pattugliamenti non riducono il rischio, solo scoprono prima un eventuale problema per creare panico e ricorso a trattamenti, rappresaglie, spacciati per scientificamente miracolosi ma che in realtà sperano nel miracolo e sono utili solo ad acquisire nuovi clienti ed a scoprire l’ oro nero che è in noi.

E poi, per tipizzare e fidelizzare il cliente e standardizzare il disturbo, le bestiali giornate umanitarie del malato e delle relative sintomatologie. Le immancabili azalee e Star di Natale e dello spettacolo con le tele-thoniane raccolte di fondi per una Ricerca che non trova mai un cazzo! E magari, una bella partita del cuore, per lanciare una nuova medicina brevettata da abbindolare al festeggiato ipocondriaco!

Ci evangelizzano con le vaccinazioni-killer obbligatorie, che massificate diventano stragi, lasciandoci nella più completa disinformazione ed in balia di medici senza frontiere e senza scrupoli, pronti a curarci e lucrarci a vita.

………………………….. articolo intero: http://www.stampalibera.com/?p=19754