Rispondi a: VACCINI ?

Home Forum SALUTE VACCINI ? Rispondi a: VACCINI ?

#58296
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1340785467=kingofpop]
si,ma quando sorge un qualche problema che ad oggi erroneamente si è 'curato' con il vaccino,a chi o cosa bisogna aggrapparsi?
[/quote1340785467]
il vaccino dovrebbe prevenire il “problema”..

——-

http://www.mednat.org/vaccini/flash7.htm
L’esposto al P.M. Antonio Di Pietro promosso dall’Associazione per la Libertà di Scelta Terapeutica
Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Milano
All’attenzione del P.M. Dott. Di Pietro

L’associazione per la libertà di scelta terapeutica, via M. Grappa 7, Marostica (VI), In persona del Presidente Dal Molin Daniele,
Espone quanto segue.

Nel mese dl febbraio 1991 il Presidente della “Smith Kline Beecham” (produttrice del vaccino Engerix B) avrebbe versato per sua ammissione 600 milioni di vecchie lire, all'allora Ministro della sanita' il poco On. De Lorenzo per ottenere vari favori.
Poichè la predetta ditta è l’unica produttrice del vaccino “Engerix B”, vaccino reso obbligatorio per l’epatite B a Maggio’91, si chiede di verificare se vi sia una relazione diretta o indiretta tra detto pagamento e la proposta da parte del Ministro della Sanità di adottare unico paese una normativa che rendesse obbligatoria detta vaccinazione per l'epatite B in Italia.
A tale proposito possono essere sentiti, perche' a conoscenza dei fatti e di queste problematiche, il dott. Squarcione del Settore Igiene Pubblica del Ministero della Sanità, Roma, gli ex deputati Gianni Tamino e Franca Bassi, i quali ultimi, in quanto membri della Commissione Sanità, possono anche testimoniare sulle modalità con le quali il Ministro della Sanità è riuscito ad imporre le sue determinazioni.
Si chiede Inoltre di verificare con quali modalità è stata ottenuta dalla società svizzera “vaccini Berna” una deroga per l’autorizzazione alla vendita dei vaccini di sua produzione, obbligatori in Italia (per la pollo, difterite, tetano) senza controlli e/o analisi di qualità come prassi ma autorizzati e controllati solamente per via protocollare.
Sul punto si indica a teste il dott. M. Grandolfo dell’Istituto Superiore Sanità, Roma.
Si allega, per maggiori chiarimenti, copia della relazione del 1991 del dott. M. Grandolfo, vertente sui principi e metodi della prevenzione, nella quale egli fa riferimento a presunti illeciti compiuti per l’attuazione di detta vaccinazione obbligatoria.
Si chiede pertanto che la S.V, apra indagini in merito e valuti se sussista reato alcuno nel comportamenti e nei fatti sopra descritti, perseguendo gli eventuali responsabili a norma di legge.
Si chiede di essere informati dell’esito del presente esposto a norma dell’ari. 408. 2c. c.p.p.
Marostica, 19 Luglio 1993