Rispondi a: VACCINI ?

Home Forum SALUTE VACCINI ? Rispondi a: VACCINI ?

#58343

mezzigrafici
Partecipante

Quando è nata la mia prima figlia, ho deciso di non vaccinarla, e le cose sono andate lisce per i primi 3 anni. Quando l'ho iscritta all'asilo ho dovuto dichiarare che non era vaccinata e mi hanno denunciato alla sanità italiana.

Sono cominciate le telefonate invitandomi a vaccinarla. Poi mi ha citato la direttrice della scuola, dicendomi che il mio comportamento era illegale.

Ho risposto: Signora i vaccini che lei mi consiglia di fare a mia figlia, lei non li ha mai fatti. Lo sa questo?

I servizi sociali dopo le prime telefonate hanno cominciato a mandare le raccomandate con gli utlimatum, minacciavano con la perdita della patria potestà riguardo i figli.

Poi ho saputo come comportarmi. Le ditte farmaceutiche, per legge sono costrette a fabbricare un test per ogni vaccino che fanno.

Cioè, il test per accertarsi che il vaccino non sia dannoso per la persona che sta per essere vaccinata. Una prova prima della vaccinazione vera.

Questo test non è stato mai fatto, da nessuna casa farmaceutica. E' proprio quello che bisogna chiedere, perché se non hanno il test (e non è stato mai fabbricato) sono loro ad essere in torto.

All'ennesima telefonata ho risposto. “Signora non ci capiamo. Lei ha malinterpretato le mie parole, non è vero che io sono contro le vaccinazioni, anzi, sono d'accordo. Il problema è che vorrei che prima di vaccinarla a mia figlia venga fatto il test.

Lei rimase in silenzio – “Come?” lei non è contro le vaccinazioni?
No signora, voglio solo che a mia figlia venga fatto il test che per legge la ditta che fabbrica i vaccini deve fare.

Lei ha cambiato tono immediatamente, e ha detto: “Capisco… il test. Bene, le auguro una buona giornata, la richiamo io in futuro… la saluto mi scusi il disturbo, la ringrazio.

Così si chiuse la telefonata. Non si è fatta più sentire, ma mi ha denunciato come non idoneo per la paternità, accusa che non ha avuto luogo a procedere da parte delle autorità.

Gustavo