Rispondi a: SEGNALAZIONI REAZIONI AVVERSE GRAVI AL VACCINO H1N1

Home Forum SALUTE SEGNALAZIONI REAZIONI AVVERSE GRAVI AL VACCINO H1N1 Rispondi a: SEGNALAZIONI REAZIONI AVVERSE GRAVI AL VACCINO H1N1

#58459

Anonimo

Il viceministro alla Salute: “Niente allarmismi: la situazione non è grave”
Le vittime – oggi 4 – continuano a essere quasi tutti pazienti già affetti da altre patologie
Influenza, Fazio: “Vaccini sicuri”
Due dosi per i bambini under 10

Il viceministro Fazio
ROMA – “L'influenza A non è grave, salvo rarissimi casi e i vaccini sono sicuri”. Il viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio, smorza l'allarme per la nuova influenza. Definendo “inutili” gli allarmismi. E ricordando come le vittime del virus avevano alle spalle malattie gravi. Alla lista dei casi di decesso in cui è stato riscontrato anche il virus H1N1 si è aggiunto, in Umbria, un anziano diabetico malato di cuore e in Campania una donna di 49 anni obesa e con parologie cardiache.

Fazio: “Vaccini sicuri”. “Mi auguro che aumenti l'adesione alla campagna vaccinale per le influenze stagionali che per il futuro verosimilmente comprenderanno anche l'H1N1 fra i vari ceppi – dice il viceministro – . Le mie raccomandazioni sono due: che le categorie a rischio si vaccinino perché rischiano molto, l'altra è che i vaccini sono sicuri, sono usati in tutto il mondo e non si può pensare i governi di tutto il mondo utilizzino dei vaccini che non sono sicuri”.

Dosi per bambini. I bambini sotto i dieci anni di
età dovranno fare due dosi di vaccino contro l'influenza A, contrariamente alle altre fasce di età per le quali è prevista una sola dose. “Allo stato attuale – spiega ancora Fazio – sotto i dieci anni è prevista la doppia dose a tre settimane di distanza l'una dall'altra. Non è escluso che si possa fare una valutazione per cui il richiamo o entrambe le dosi possano contenere la metà dell'antigene”.

Decessi in Umbria, Campania ed Emilia. Intanto la lista delle vittime si allunga. In tre casi su quattro sono pazienti che erano già in gravi condizioni. Un anziano cardiopatico e diabetico è morto all'ospedale di Branca, in Umbria. Dal test è risultato anche contagiato dall'influenza A. Ad Avellino, è morta una donna di che era in rianimazione dal 30 ottobre. La donna, risultata positiva al test del virus A/H1n1, è morta per una polmonite interstiziale bilaterale. Era affetta da una broncopneumopatia cronica ed era in ossigenenoterapia domiciliare da diversi anni, oltre a pesare 160 chili. Sempre in Campania è risultato positivo al test del virus A un 35enne morto ieri a causa di una grave insufficienza respiratoria

A Piacenza, infine, è morta una donna di 44 anni, che soffriva di una patologia cronica cardio-polmonare. Era ricoverata dai primi giorni di novembre in gravi condizioni.

Fonte: http://www.repubblica.it/2009/11/sezioni/cronaca/nuova-influenza-6/vaccini-influenza/vaccini-influenza.html