Rispondi a: Melatonina – fonte della giovinezza

Home Forum SALUTE Melatonina – fonte della giovinezza Rispondi a: Melatonina – fonte della giovinezza

#58677
farfalla5
farfalla5
Partecipante

La melatonina come trattamento coadiuvante in fibromialgia

Hussain SA, Al-Khalifa II, Jasim NA, Gorial FI.

Department of Pharmacology and Toxicology, College of Pharmacy, University of Baghdad, Baghdad, Iraq Department of Medicine, College of Medicine, University of Baghdad, Baghdad, Iraq Department of Rheumatology and Rehabilitation, Baghdad Teaching Hospital, Medical City, Baghdad, Iraq.

La sindrome fibromialgica è un disordine muscoloschelettrico cronico che si manifesta con dolori diffusi dei muscoli e viene accompagnata da fatica e rigidità in punti anatomici specifici che si chiamano tender points. Nonostante al momento vi siano degli indizi per cui la melatonina potrebbe essere efficace nella terapia del dolore che si manifesta insieme alla sindrome fibromialgica, non ci sono ancora prove su cui fondare questi indizi. Questo studio è stato concepito per valutare il significato dell'impiego di differenti dosi di melatonina, da sola o in combinazione con la fluoxetina per la gestione della sindrome fibromialgica. È stato svolto uno studio clinico in doppio cieco con un gruppo di controllo (placebo) con 101 pazienti (95 donne e 6 uomini) i quali, secondo i criteri dell'American College of Rheumatology (ACR), soffrono di sindrome fibromialgica. I pazienti sono stati divisi in maniera randomizzata in quattro gruppi: il gruppo A (24 pazienti) è stato trattato con 20mg di fluoxetina al giorno; il gruppo B (27 pazienti) è stato trattato con 5mg di melatonina al giorno; il gruppo C (27 pazienti) è stato trattato con 20mg di fluoxetina e 3mg di melatonina al giorno ed infine il gruppo D (23 pazienti) è stato trattato con 20mg di fluoxetina e 5mg di melatonina. Entrambi i medicinali sono stati somministrati per una durata di 8 settimane una volta al giorno, una al mattino, l'altra alla sera. La salute di ogni paziente è stata valutata clinicamente prima dello studio e dopo 8 settimane tramite un'intervista diretta applicando il Fibromyalgia Impact Questionnaire (FIQ). L'assunzione di melatonina (3mg o 5mg/giorno) in combinazione con 20mg/giorno di fluoxetina risultava in una significativa riduzione sia del punteggio del FIQ totale sia dei diversi componenti del FIQ rispetto ai valori rilevati prima del trattamento. In conclusione si può dire che l'assunzione di melatonina da sola o in combinazione con fluoxetina si è dimostrata efficace nei pazienti con sindrome fibromialgica.
http://www.melatonina.it/articoli/342-2010-12-22.html


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.