Rispondi a: Fisica Moderna Psicologia e Guarigione

Home Forum SALUTE Fisica Moderna Psicologia e Guarigione Rispondi a: Fisica Moderna Psicologia e Guarigione

#58844
Richard
Richard
Amministratore del forum

II. UNIVERSI PARALLELI
RA: Il concetto di varie parti delle esperienze di vita di varie nature simultanee non è
precisamente accurato, per la vostra comprensione che indicherebbe che questo
accada con vera simultaneità. Non è questo il caso.
Il caso è, piuttosto, da un universo ad un altro universo. Le esistenze parallele in
questi diversi universi possono essere programmate dal Sè Superiore, usando
l'informazione disponibile dal complesso mente/corpo/spirito. (B2, S36, 63 –
http://wiki.lawofone.info/index.php?title=Ra_Session_36 )
III. E' TUTTO DI CREAZIONE SIMULTANEA?
RA: La natura della vera simultaneità è tale che, in effetti, tutto è simultaneo.
Comunque, nel vostro modo di percepire forse vedreste meglio l'inseminazione della
creazione come crescita dal centro o dal cuore verso l'esterno.
Esiste un centro dell'infinito. Da questo centro tutto si distribuisce. Quindi ci sono
centri per la creazione, per le galassie, per i sistemi stellari, per i sistemi planetari e
per la coscienza. (B4, S82, 63 –
http://wiki.lawofone.info/index.php?title=Ra_Session_82 )
(Nota: Prese assieme, la Teoria Simmetrica di Kimball e quella dell'”Universo
Anisotropico” mostrano che l'intero Universo è strutturato come una gigante galassia
a spirale, composta da molte galassie più piccole.
I tre volumi online gratuiti di Wilcock della serie Convergence ne discutono, sono
disponibili su http://divinecosmos.com . Qua possiamo vedere Ra menzionarlo ancora
nel 1981, molto prima di queste scoperte. Solo nel 2000 sono state pubblicate
scoperte che hanno verificato come l'universo visibile sia “piatto”.)

..
II. LA TOTALITA' DI MENTE/CORPO/SPIRITO = COMPONENTI
PARALLELI DI UNA ENTITA'
RA: La totalità di mente/corpo/spirito è una raccolta nebulosa e vaga di tutto quello
che può accadere e che viene tenuto nella comprensione mentale di sè stessa;
è come sabbia in movimento e in una certa parte è una raccolta di sviluppi paralleli
della stessa entità.
Questa informazione è resa disponibile all'aspetto del Sè Superiore. Il Sè Superiore
può quindi usare questi vortici proiettati di probabilità/possibilità per aiutare al
meglio quello che chiamate programmazione della vita futura. (B2, S36, 62/65 –
http://wiki.lawofone.info/index.php?title=Ra_Session_36 ) (Nota: Seth parla molto di
questi sviluppi paralleli del vostro sè in vari universi paralleli.)..

http://divinecosmos.com/index.php/contact-us/privacy-policy/23?task=category&sectionid=6

http://www.stazioneceleste.it/ra/ra36.htm
Sessione 36

10 Marzo 1981

“INTERVISTATORE: Dunque il Sé Superiore o l’Oversoul (Superanima) può dividersi in numerose unità se è necessaria l’esperienza per ciò che noi chiameremmo esperienza simultanea di diverso tipi di catalizzatori e per la supervisione di queste esperienze?

RA: Sono Ra. E’ una domanda a cui non possiamo rispondere corretto o non corretto a causa della confusione di ciò che voi chiamate tempo.La vera simultaneità è disponibile solo quando tutte le cose vengono considerate come una. Ciò offusca il concetto di cui parli. Il concetto di varie parti dell’essere che vive le esperienze di diverse nature simultaneamente non è accurato poiché, nella vostra comprensione, significherebbe che ciò sta avvenendo con reale simultaneità. Non è così.

In questo caso ciò avviene da universo a universo ed esistenze parallele possono essere programmate dal Sé Superiore date le informazioni disponibili dal complesso di totalità di mente/corpo/spirito riferito ai vortici di probabilità/possibilità a qualunque punto.

INTERVISTATORE: Puoi farmi un esempio di come questa programmazione del Sé Superiore comporterebbe l’educazione attraverso esperienze parallele?

RA: Sono Ra. Forse l’esempio più semplice di questa apparente simultaneità di esistenza di due esseri, che in realtà sono uno solo al medesimo tempo/spazio, è questo: l’Oversoul (Superanima), come voi lo chiamate, o Sé Superiore, sembra esistere simultaneamente con il complesso mente/corpo/spirito a cui presta aiuto. Ciò non è davvero simultaneo, poiché il Sé Superiore si sta muovendo verso il complesso mente/corpo/spirito da una posizione in sviluppo dell’entità, che può essere considerata nel futuro di questa entità.

INTERVISTATORE: Quindi il Sé Superiore opera dal futuro, per come noi concepiamo le cose. In altre parole il mio Sé Superiore opera da ciò che io considero il mio futuro? E’ corretto?

RA: Sono Ra. Dal punto di vista del vostro spazio/tempo è corretto.”

http://www.sethlearningcenter.org/italian/indexP.html
Gli insegnamenti di Seth
http://www.nirvikalpa.com/content.php?page=seth

—————-
I've been reading the Seth Books for quite some time and when I came across an article in Yahoo today mentioning about parallel universes, my interest got rekindled somehow and made a few searches and ended up in here; just to see how some people might want to share some thoughts about it. And lo! there indeed, is one post mentioning Seth! To those who are not familiar with the literature of Jane Roberts, they might find it worthwhile to drop by the website: [link] and read a few lines or better yet, buy the books Seth Material and Seth Speaks, for a starter. Don't get me wrong – I'm not making a sales pitch here for I'm not, in any way, connected with this website. I'm just another Seth fan so to speak, and I won't be surprised if some of those who would 'experience' (my term to describe it after reading the first two books) the words from Seth, that they'd be fans too! In a nutshell, as we follow through the topic regarding parallel universes, and as Seth would have discussed it himself, the creation of universes isn't simply an incidental/accidental splitting of the fiber of space and time but a conscious, deliberate creation, or seeding, if you might accept it, of another universe! An idea, or a thought is enough to seed a universe. This way, each one may be able to experience any event A and follow it through to an infinity of consequences. To truly experience event A, it is not enough just to see through it in varying degrees and intensities, but to travel through it in all of its ramifications and probabilities; thus infinite, thus 'a gazillions universe' is just another speck of dust. Do we create exact replicas of the current universe we are aware of? Maybe yes, maybe no? What's important is that we are freeing possibilities in every idea or thought that springs from every action, and they are meterialized in physical form, over which we react and seed more universes as new ideas diverge. Would this mean that we create our own universe? That's what Seth says. Interesting? Well, don't expect me to read his books for you? Incidentally, Seth didn't (physically) write his books, Jane Roberts did it for him. Though the entire set of words were all from him. Seth says that if we only understand that when we speak of the universe there should be no reference to space and time for both are just tools that we use in order to effectively manipulate the physical world. He said, in reality, both are illusions and the theories and calculations we, and all our contemporary brilliant thinkers make would prove inadequate as we are only using a shadow of true mathematics and are often limited by our focus on the physical reality.
http://ming.tv/flemming2.php/__show_article/_a000010-001896.htm

——————–
In breve, Seth avrebbe discusso sugli universi paralleli dicendo che la creazione di un universo non è una divisione casuale, accidentale del tessuto dello spazio tempo di un altro universo! Una idea o pensieroè sufficiente per inseminare un universo. Per sperimentare l'evento A non è sufficiente vederlo attraverso vari gradi e intensita, dobbiamo viaggiarci in tutte le sue ramificazioni e probabilita, quindi un universo infinito è solo un granello di polvere. Creiamo esatte repliche del corrente universo di cui siamo consapevoli? Forse si o forse no? E' importante che liberiamo possibilita di ogni idea o pensiero e si materializzano in forma fisica sulla quale reagiamo e inseminiamo altri universi. Quindi creiamo il nostro universo? Ecco cosa dice Seth. Interessante? ….
Seth dice che parlando di universo dobbiamo riferirci a spazio e tempo solo come strumenti che usiamo per manipolare il mondo fisico. Dice in realtà che sono illusioni e nostre teorie e calcoli..

[youtube=420,347]portalplayer.swf