Rispondi a: Trapianto degli organi: una faccenda delicatissima.

Home Forum SALUTE Trapianto degli organi: una faccenda delicatissima. Rispondi a: Trapianto degli organi: una faccenda delicatissima.

#59022

sephir
Partecipante

[quote1281808912=Richard]
avevamo segnalato sul sito e sul forum
informati bene, in effetti tutta la questione è davvero ben poco chiara e mal gestita

Osservatore Romano riapre il dibattito: “La morte cerebrale non è sufficiente”
http://www.ilgiornale.it/interni/osservatore_romano_riapre_dibattito_la_morte_cerebrale_non_e_sufficiente/03-09-2008/articolo-id=287640-page=0-comments=1

http://moscasulcappello.com/sulla-morte-cerebrale-i-dubbi-restano-p-becchi-e-l-scaraffia/586/
Sulla morte cerebrale i dubbi restano – P. Becchi e L. Scaraffia

Nell’introduzione al volume e ai giornalisti intervenuti alla conferenza stampa, il curatore del libro, professor Roberto de Mattei, Vicepresidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, ha chiesto che “venga messa in discussione questa nozione di morte celebrale” che “risponde più ad un approccio utilitarista determinato dalla pressione di coloro che praticano trapianti piuttosto che un atteggiamento precauzionistico”.
http://www.unavox.it/ArtDiversi/div050_FalsaMorteCer.htm

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=26206
La donazione degli organi è sempre un atto volontario? Bisogna difendere ad ogni costo la vita o la libertà di scelta individuale? Vi proponiamo le riflessioni di Valerio Pignatta che, prendendo spunto dal libro in uscita “Morte cerebrale e donazione degli organi”, affronta una delle questioni più delicate e controverse dell’attualità.
[/quote1281808912]

bene, rich, non avevo visto.
Non credo che darei più nessuna fiducia per quel che riguarda l'utilizzo del mio corpo.
Si mi informerò meglio.