Rispondi a: Kefir

Home Forum SALUTE Kefir Rispondi a: Kefir

#59281
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Dato che fa molto caldo rinfreschiamo la memoria… :yesss:

FUNGO tibetano – KEFIR di latte

Fungo tibetano, il fungo della salute e della virilità
I monaci tibetani raccomandano di bere 2 bicchieri di fungo tibetano al giorno per 20 giorni e successivamente di sospendere per 10 giorni.

La stessa bibbia suggerisce dei periodi di astinenza da prodotti lievitati o fermentati.

Il mio suggerimento è quindi quello di non esagerare, e di mantenere il consumo del fungo tibetano ad un livello accettabile. Periodi di pausa possono permettere al proprio intestino di auto-regolarizzarsi anche senza l'apporto di nuovi fermenti lattici. Rammentate inoltre che il fungo tibetano fresco, sottoposto a fermentazione secondaria sviluppa un maggior quantitativo di acido folico e quindi 1 o 2 giorni di pausa alla settimana vi danno il tempo di preparare un fungo tibetano più intenso…

[u]Il fungo tibetano possiede le seguenti virtù curative:
– regola gli anticorpi nell'organismo
– si possono curare disturbi di cuore
– decompone colesterolo nelle vene
– si possono curare pancreas, fegato e milza
– ottimo per la bile, pulisce le vie biliari e decompone calcoli biliari
– molto indicato per mal di stomaco, scarsa digestione e problemi d'intestino, soprattutto per quanto riguarda il duodeno e ulcere
– rinforza i reni e tiene sotto controllo le vie urinarie,
– il fungo stesso sviluppa antibiotico naturale e guarisce parti infiammate nell'organismo,
– regola la pressione,
– arresta lo sviluppo di metastasi,
– toglie stanchezza,
– evita invecchiamento precoce,
– contiene tutte le vitamine necessarie
– pulire a fondo la pelle del viso e del collo
– Maschera di bellezza per viso e collo: effetto decongestionante, per eliminare la stanchezza e i segni dello stress dal viso. Imbevete alcune garze nel fermentato e adagiatele sul viso e sul collo per circa 10 minuti. La pelle del viso apparirà più rilassata e i muscoli facciali distesi.
[/u]

FUNGO TIBETANO
Il fungo tibetano ha bisogno di latte fresco per alimentarsi, possibilmente a temperatura ambiente. Si lascia da 2 – 3 giorni a temperatura ambiente, non esposto al sole, in un vaso di vetro coperto da un telo di cotone oppure carta da cucina sottile. Gradisce la temperatura, tra 18 e 23°. Più caldo fa, più velocemente matura. Se fa molto caldo è pronto già dopo un giorno. Appena pronto si filtra il tutto con un colino di plastica. Fare attenzione di non mettere il fungo a contatto con accessori di metallo, p.es cucchiaio o colino. Ad ogni preparazione il fungo va sciacquato con acqua tiepida, va messo nel vaso di vetro e aggiunto il latte, si copre come descritto sopra perchè deve respirare ed è pronto per la prossima fermentazione. La consistenza è più o meno quella dello yogurt. La cura va fatta 20 gg. senza tralasciare un giorno, poi si sospende per 10 gg. e si continua finchè si nota un miglioramento o il problema sia sparito. È ottimo iniziare la cura a luna crescente! Si raddoppia l'efficacia aggiungendo qualche goccia di DynOr-X / Greengold (facoltativo).
Si consiglia di usare il latte di capra fresco (la capra è l'unico animale che non muore di cancro!!) Va bene anche il latte normale purchè sia fresco. Non vanno bene il latte di riso o di soja. Un fungo tibetano sano cresce in ca. 17 gg. del doppio. Si può allora dimezzare per un'altra preparazione.
Qualora si volesse sospendere per alcuni mesi la preparazione del fungo tibetano si mette nel latte in un vaso di vetro chiuso in frigorifero anche per qualche mese, cambiando di tanto in tanto il latte.

(trattami come un tuo animale domestico, abbi cura di me, dammi da mangiare, puliscimi e se devi partire…. o mi porti con te o ti aspetto al fresco! Il tuo fungo tibetano!)

Il fungo tibetano viene spedito in un vasetto di vetro con il suo latte fresco. La bevanda formatasi durante il trasporto (da 3 a 5 giorni) è da buttare, in quanto sarebbe troppo acida pertanto pulire bene il fungo tibetano in un colino di plastica con l’acqua del rubinetto fredda o tiepida. Metterlo in un vasetto di vetro più grande, da ca. mezzo litro, e riempire di latte fresco, coprire con un telo di cotone o carta da cucina come indicato sulla descrizione e lasciarlo riposare da 2 a 3 giorni (in estate 1-2 giorni) ed è pronto.

http://www.microvita.bz.it/shop/index1.html


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.