Rispondi a: Dieta della Salute

Home Forum SALUTE Dieta della Salute Rispondi a: Dieta della Salute

#59392
maraxma
maraxma
Partecipante

Le industrie alimentari e farmaceutiche puntano a staccare la gente dal prodotto naturale, spingendola verso il grasso, il proteico, il concentrato, il precotto, il congelato, il sintetizzato, l'integrato, l'arricchito, il salato, lo zuccherato. il chemicalizzato, il cocacolizzato, il caffeinizzato e il redbullizzato.
Non vorrei andare fuori tema, ma parlare di frutta e verdura, parlare di voglia di vivere e di liberarsi giustamente, in modo prudente e progressivo, dal condizionamento dei farmaci, porta inevitabilmente a parlare del Codex, delle multinazionali e di cosa bolle nel pentolone politico internazionale.
I drammi economici e politici di questi ultimi mesi, comporteranno un incremento di queste campagne e un rafforzamento dei piani diabolici già in corso di realizzazione da parte del NWO (Nuovo Ordine Mondiale dei cosiddetti Illuminati). Il potere bancario sta impoverendo volutamente i popoli secondo precisi schemi strategici che portano al prosciugamento progressivo della moneta circolante, alla scomparsa dei posti di lavoro, alla strozzatura definitiva delle aziendine artigianali e al sospirato obiettivo kissingeriano del diradamento umano, dello sfoltimento demografico.

ATTENZIONE ALLE PROSSIME MOSSE DEL CODEX ALIMENTARIUS
In tali condizioni, avrà buon gioco il Codex Alimentarius, potente arma nelle mani del gruppo Bilderberg e delle multinazionali.
Con la crisi dell'Euro acquisirà più potere ancora l'avvocato Michael Taylor, abile manovratore capo del Food Safety Working Group (FSWG), partner del Codex, dirigente della FDA e del gruppo Shapiro, azzeccagarbugli della più bieca e corrotta plutocrazia statunitense (vedi tesina “I magna-magna planetari dell'Avvocato Taylor”, del 10/9/09).
Quando si dice Codex Alimentarius, si dice hamburger, wurstel, Monsanto, Burger King, McDonald's, KFC, Coca e Pepsi, caffè, cioccolato, Cremonini, Montana, Manzotin, Star, Alemagna, Motta, Algida, Nestlé, Danone, Findus, Tonno Nostromo, farmaci e integratori. Tutto fuorchè frutta, verdura e cereali.

DOLLARI FALSI, SANTINI E PUBLICAZIONI PORNO

L'Italia non è mai stata un modello di paese dal punto di vista della finanza pubblica e del suo vizietto ad indebitarsi sul mercato obbligazionario e dei titoli di stato. Non per questo è mai stato considerato paese fallimentare o in stato di bancarotta.
Il debito netto globale dell'Italia verso l'estero (quello che aziende, privati e stato messi assieme devono a creditori esteri) era nel 2010 del 24% del prodotto interno lordo (GDP), percentuale per nulla lontana da quella americana. Solo che gli USA possono permettersi enormi debiti esteri grazie ai solerti stampatori di moneta falsa della Federal Reserve, mentre l'Italia può solo stampare santini, francobolli e riviste porno. Mentre la nostra povera Italia deve dipendere dall'umore altalenante delle agenzie di rating, e dalle banche internazionali come il Citigroup e gli altri istituti americani di credito, spaventati dal caso MF Global, banca media di investimento fallita in ottobre per eccesso di titoli statali tossici e invendibili. Banche che fino a ieri hanno trovato conveniente comprare i fondi governativi italiani pagandoli con dollari svalutati, e che oggi si rifiutano di farlo per una improvvisa caduta di credibilità, per i dubbi sulla capacità del Belpaese di far fronte al suo debito pubblico e alla sua perversa spirale a crescere, da esse stesse ingegnerizzata.

IL DE PROFUNDIS ANTI-ITALIANO DEGLI USURAI E DEGLI STROZZINI INTERNAZIONALI

L'Italia nuovamente nelle mani dei peggiori speculatori stile George Soros, amico intimo di Prodi, e di una congrega mondiale di banche strozzine ed usuraie, nonchè di organismi europei fortemente politicizzati e franco-germanizzati tipo la stessa ECB (European Commercial Bank), la Commerzbank e la BNP Paribas, maggiori scaricatrici di fondi italici e ipocrite becchine dell'economia italiana. “E' il mercato che ci chiede di farlo”, dicono i banchieri amici della Merkel e di Sarkozy.
Nessuno dice però che “mercato” non significa tanto la borsa, quanto il NWO, il Nuovo Ordine Mondiale che sta da tempo manovrando, tirando le fila e complottando in determinate direzioni.
Il gruppo Rothschild, David Rockefeller, Soros, Kissinger, Brezinsky, Gorbachev, Billy Gates, Bill Clinton, Draghi e Monti in particolare, hanno notoriamente le mani “in pasta”.

UNA STRENNA NATALIZIA A BASE DI DELIZIOSE SPREMUTE

Meno radicchio, meno kaki, meno bietole, meno zucche, meno carote. Il cibo giusto sarà il formaggio Emmenthal, il grana e la mortadella, oltre a nuove deliziose spremute.
Non però le spremute di arancia, care ai salutisti dell'area Mediterranea.
E nemmeno le spremute di melograno, delizia dei buongustai del Medio e dell'Estremo Oriente.
La pozione numero uno del Codex è quella derivata dalle budella di maiale, chiamata anche “eparina” con un termine non sinistro e stomachevole, ma al contrario apparentemente suadente e vezzeggiativo.
La pozione numero due, che ci vogliono rifilare in modo sistematico e massiccio, è quella di occhi di balena, di delfino e di tonno, ottenuta da pressatura a freddo e incapsulamento in pastiglie gialle apparentemente innocenti, chiamate Omega3.
La pozione mumero tre, ce la venderanno molto cara, in quanto porterà alla sostituzione dell'ormai obsoleto Viagra. Si tratterà di spremuta di fegato crudo mista a succo di testicoli di manzo, rafforzata, com'è ovvio, dalla immancabile vitamina B12.

Valdo Vaccaro
https://www.facebook.com/notes/valdo-vaccaro/tiroide-asportataeutirox-dipendenza-e-spremute-degli-usurai-anti-italiani/255220981193577