Rispondi a: Dieta della Salute

Home Forum SALUTE Dieta della Salute Rispondi a: Dieta della Salute

#59402

Anonimo

http://www.tuttogreen.it/gli-ingredienti-della-cucina-naturale-il-kamut/

Gli ingredienti della cucina naturale: il kamut
di MAURA LUGANO il 10 APRILE 2012

Il kamut è un cereale la cui fama è giunta alla ribalta da alcuni anni, ma le cui origini sono antichissime poiché il kamut non è altro che il grano naturale, il triticum turgidum, sottospecie turanicum, quello originario prima che venissero eseguite tutte le sperimentazioni per ottenere il grano ibrido, oggi coltivato ovunque.

Presso molte tombe dell’Antico Egitto sono stati rinvenuti semi di questo cereale, il cui nome corrisponde alla parola egiziana che significa “grano”.

Come si è arrivati alla fama attuale del kamut? Non si sa bene se si tratti di storia o di leggenda, ma pare che, nel corso della seconda guerra mondiale, un soldato americano in visita in Egitto ritrovò presso la tomba di un faraone 36 grandi chicchi di grano che spedì al padre con l’obbiettivo di riprodurlo. Il padre trapiantò i chicchi, le cui dimensioni sono superiori di almeno tre volte quelle del grano comune, ottenendone altri che destarono la curiosità di molti addetti ai lavori e visitatori nel corso di una fiera agricola, tra questi un altro agricoltore che, alcuni anni dopo, diede inizio alla coltivazione del kamut e ne registrò il nome, per arrivare ai giorni nostri in cui il kamut è apprezzato per le sue qualità nutrizionali superiori a quelle del grano comune.

Almeno 16 dei 18 aminoacidi presenti in entrambi i cereali sono contenuti nel kamut in quantità superiore (addirittura dal 35,4 al 65%), il contenuto in proteine è superiore in media del 17,3%, anche i sali minerali sono presenti in misura maggiore, soprattutto magnesio, ferro, fosforo, potassio, zinco, selenio e rame. Le vitamine sono quelle del gruppo B, necessarie per tutti i processi vitali, e quelle del gruppo E, presenti per il 30% del suo contenuto, e che hanno potere antinvecchiamento e antiossidante.

Il kamut non va considerato alimento alternativo al grano da parte di chi soffre di celiachia, perché anch’esso contiene glutine, tuttavia esso in generale è più tollerabile del grano da parte di chi soffre di allergie alimentari. Ciò è stato dimostrato da studi eseguiti alcuni anni fa presso l’International Food Allergy Association dell’Illinois, molte persone che soffrono di reazioni allergiche nei confronti del grano, con manifestazioni di asma, crampi addominali, spasmi, non le manifestano per il kamut.

Questo è legato, con ogni probabilità, al fatto che il kamut non ha subito interventi di laboratorio e ha mantenuto inalterate le sue caratteristiche naturali. La gran parte del kamut in commercio è frutto di coltivazioni biologiche, possibili poiché il kamut ha doti di notevole robustezza, resistenza e adattabilità alle situazioni climatiche anche senza l’impiego di pesticidi e fertilizzanti chimici.

Molti prodotti a base di kamut si possono trovare nei negozi di cibi biologici, pane, paste, prodotti da forno, biscotti, torte e tanti altri, ma non solo, si consiglia anche il succo di erba di kamut che possiede quantità ancora superiori in vitamine C, K, ferro, acido folico e piridossina importanti per la produzione di globuli rossi, inoltre la clorofilla aiuta la produzione di emoglobina che aumenta l’apporto di ossigeno nel sangue.