Rispondi a: Semi di albicocca contro i tumori – Vit B17

Home Forum SALUTE Semi di albicocca contro i tumori – Vit B17 Rispondi a: Semi di albicocca contro i tumori – Vit B17

#59935
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Qual è la differenza tra semi e pastiglie da 100 mg ad uso preventivo? E’ uno migliore dell’altro? Ho bisogno di prenderli entrambi?

Il dottor Krebs suggeriva sempre che la forma cruda della vitamina B17 (i semi) fossero meglio della forma purificata, quando si trattava di prevenzione. Questo è vero anche per ogni altro cibo: la forma cruda della vitamina C (pompelmi e arance), ad esempio, è meglio delle pastiglie. La differenza tra queste due forme di vitamina B17 è che le pastiglie sono un metodo più conveniente di somministrazione; i semi hanno un gusto amaro, e qualcuno preferisce per questo prendere le pastiglie. Qualcuno porta la dentiera, e per questo trova difficile masticare i semi. Qualcuno prende entrambi. E’ completamente sicuro prendere sia una che l’altra forma, ma non è necessario a scopo preventivo prendere entrambi.

IMPORTANTE: i pazienti malati di cancro, ovviamente, richiederanno dosi maggiori, e si rende necessario assumere anche le dosi più purificate di vitamina B17. Infatti, sarebbe per loro impossibile assumere la quantità necessaria di vitamina B17 solo attraverso i semi, dovrebbero mangiarne troppi, con effetti collaterali pesanti. La forma in pastiglie, ma meglio ancora quella endovena, sarà la giusta soluzione (vedere nelle “terapie”).


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.