Rispondi a: Alla ricerca dei MISTERI

Home Forum MISTERI Alla ricerca dei MISTERI Rispondi a: Alla ricerca dei MISTERI

#6021

Anonimo

[quote1353444242=Olegna]
[color=#9900cc]
Questo non vale per tutti non credi? I comandamenti e le regole servono ai popoli che sono ancora alla preistoria, guerra fondai e violenti ve ne sono a bizzeffe, il mondo non è come me, te e molti altri, non dimenticare che vivovno quasi 7 miliardi di persone, mica tutti sono “svegli”!
Verrà il giorno in cui le regole scompariranno perchè saremo tutti uno, nel pensiero di vita(Amore)[/color]
[/quote1353444242]
Bella scusa. 😀
Non parlo di villaggi sperduti in terre desolate
abitati da cannibali, :hehe: ,con la clava, :hehe:
ma parlo dell'Occidente e del mondo cd. “progredito”.

I popoli ancora oggi violenti nonostante la scienza, coscienza e newage, si estingueranno quindi saranno soppiantati da altri popoli leggermente più geniali. Non mi preoccupo per loro. Il Tempo del falso progresso è terminato.

«Il canto dei tiranni si affievolisce» (Isaia 25,5).
«L’insensato non si chiamerà più nobile, né il furbo sarà detto grande» (Isaia 32,5).

… «Perché il tiranno giungerà alla sua fine, il beffardo sparirà, e saranno eliminati quanti tramano iniquità:
quanti con le loro dichiarazioni fanno dell'uomo un colpevole, tendono tranelli a colui che, in prossimità della Porta, pronuncia la sentenza, e soppiantano abusivamente il giusto» (Isaia 29,20-21).
«Gli occhi di chi vede non verranno più chiusi e le orecchie di coloro che ascoltano saranno attente (…) l'insensato non sarà più qualificato come nobile e al truffatore non si dirà più che è un grande» (Isaia 32,3-5).
«Perché l'insensato proferisce follie ed il suo cuore trama l'iniquità per commettere empietà, indirizza a Jahvé discorsi aberranti, lascia vuota l'anima di colui che ha fame e lascia che l'assetato manchi di bevande. Quanto al truffatore, le sue frodi sono criminali, è lui che macchina dei piani per annientare i poveri con delle parole menzognere, mentre il bisognoso espone la sua causa. Ma chi è nobile progetta atti nobili; è lui che si alzerà per degli atti nobili» (Isaia 32,6-8).