Rispondi a: Il DNA artificiale che si evolve: XNA

Home Forum SALUTE Il DNA artificiale che si evolve: XNA Rispondi a: Il DNA artificiale che si evolve: XNA

#60666

Anonimo

[quote1350858952=Rebel]
ora siamo cosi indietro nel tempo che è rimasto solo uno, chi è?
[/quote1350858952]
Nessuno. Non tutte le creazioni sono riuscite, e tra quelle riuscite poche o nessuna sopravvive milioni di anni terrestri (riferimento casuale), quindi il numero delle Civiltà o numero di Coscienze non è cambiato nel 'tempo', ma anzi è necessario che si mantiene costante. Se ciò è vero, non può esistere un primo e un ultimo ma molti “primi” e molti “ultimi”. In ogni zona dell'infinito la quantità non può né aumentare né diminuire senza provocare l'autodistruzione dell'essere gigante che ci contiene – l'universo locale. E' come nell'organismo umano: troppi o troppo pochi parassiti ti fanno ammalare e morire. L'umanità è malattia dell'universo, il quale è vivente ma non cosciente di noi. I parassiti obbligati muoiono alla morte del loro ospite, la “qualità” della loro esistenza dipende strettamente dal numero dei suoi simili presenti nello stesso SpazioTempo relativo. I parassiti servono a mantenere in equilibrio un ecosistema perché il creatore (il famoso dio Alieno) ha voluto inserire nel Progetto Uomo un meccanismo che prevede l'estinzione automatica delle civiltà violente dunque poco evolute spiritualmente. In un tale contesto un Dio onnipotente non ha ragione di essere. Non c'è più posto per lui… Licenziato.