Rispondi a: Il DNA artificiale che si evolve: XNA

Home Forum SALUTE Il DNA artificiale che si evolve: XNA Rispondi a: Il DNA artificiale che si evolve: XNA

#60668

altair
Partecipante

[quote1350900113=♫nessuno♫]
[quote1350853122=altair]
E il D.N.A. delle altre forme di vita terrestre?

[/quote1350853122]
Quello che ho scritto è proiettato nel futuro, quando -presumo- sarà effettivamente dimostrato, per adesso è solo mia opinione e intuizione. Il fatto che l'uomo è, o sarà, in grado di creare la Vita simile a quella umana partendo dagli atomi non dimostra che siamo stati creati dagli extraterrestri ma indica che ciò sarebbe scientificamente sostenibile, che è possibile. Nella mia visione, tutta la vita appartenente all'ultima creazione viene da altrove, è stata importata da altre Stelle, ma ciò non vuol dire che milioni di anni prima dell'ultima creazione non c'era la vita sulla Terra (poi distrutta). Come è sorta quella Vita lontana nel tempo? Secondo me anche quella è stata importata da qualcuno (uomo, non dio) ma non posso dimostrarlo. E' vero che un animale potrebbe “evolversi” o cambiare un po' nel corso dei millenni/ secoli ma dipende dalla sua struttura genetica e dalla resistenza alle radiazioni cosmiche e terrestri, solitamente i Viventi sono programmati in modo da bloccare oppure ostacolare ogni modifica non “prevista” dalle sue variabili comportamentali o di adattamento – altrimenti insorge malattia e morte dell'organismo.
[/quote1350900113]

Il mio punto di vista è diverso.

Io non credo che tutte le forme di vita terrestri siano state importate da altrove e siano il risultato dell'ingegneria genetica.

Proviamo a considerare alcuni dati certi della realtà.

Un aspetto fondamentale, che ha contribuito in maniera determinante al progresso dell'umanità, è una parte del corpo umano che presenta una particolare caratteristica: la mano con il pollice opponibile.

Il pollice opponibile ha permesso all'uomo di afferrare, manipolare, levigare, tagliare e quindi costruire utensili per migliorare e agevolare le sue condizioni di vita.

Tutte le opere dell'uomo che oggi ci circondano, campi coltivati, edifici, opere d'arte, utensili, apparecchiature etc.. sono state create grazie alle mani con i pollici opponibili.

Uomo e scimmia appartengono allo stesso ordine di mammiferi placentati: i primati.

Ma c'è una differenza sostanziale fra l'uomo e la scimmia; l'uomo ha soltanto due mani prensili, la scimmia ne ha quattro, quindi, alla luce di quanto detto finora, la scimmia sarebbe dovuta essere avvantaggiata più dell'uomo sul piano evolutivo, ma così non è stato.

Fra una scimmia vissuta nel paleolitico e una scimmia di oggi non credo ci siano differenze apprezzabili in termini di evoluzione, ma fra l'uomo del paleolitico e l'uomo contemporaneo le differenze sono invece enormi.

Ciò che differenzia l'uomo da tutti gli altri viventi è l'intelletto.

Forse la scimmia e tutti gli altri viventi sono naturali e solo l'uomo è, in parte, sintetico?