Rispondi a: Formazione di un Gruppo di Ricercatori

Home Forum SALUTE Formazione di un Gruppo di Ricercatori Rispondi a: Formazione di un Gruppo di Ricercatori

#60690

Genio
Partecipante

Farfallina e Richard, un Forte e Sincero Abbraccio, proprio così Richard, l'ossigeno che io ritengo estramamente importante è quello libero l'O2 Paramagnetico, il quale è presente nel sangue, come ho già scritto, in minima quantità circa il 2%, il resto dell'ossigeno è Ossiemoglobina la quale nel sangue è presente in grande percentuale, circa il 98%, quattro volte il necessario.
Possiamo così capire che, un'eventuale e transitoria carenza di Ossiemoglobina non causa gravi danni alle cellule, le quali possono continuare a respirare liberamente, ma quando cè carenza di Ossigeno Disciolto iniziano i problemi, perchè, a causa della riduzione dell'energia elettrochimica nel sangue, SI RIDUCE L'ATTIVITA' BIOELETTRICA DELLE CELLULE DEL CERVELLO, le quali non possono più generare e trasmettere con adeguata intensità gli impulsi bioelettrici i quali azionano tutte le funzionalità Cerebrali-Organiche, causando in questo modo la neurodegenerazione progressiva che si riscontra nella SLA, nell'Alzheimer, nel Parkinson, e in altre malattie.
Io pochi giorni fa ho richiesto di fare l'Emogasanalisi, perchè ero interessato a sapere qual'è la mia pO2 Arteriosa: è risultata 83, 3, indicandomi un'aumento della pO2, perchè due anni fa l'Emogasanalisi mi indicava 76,6, accorgendomi quindi che, in questi due anni avendo praticato una costante attività fisica, ho aumentato la pO2 Arteriosa, aumentando l'Ossigeno Disciolto nel sangue, per merito del quale ora dovrei essere immune alle malattie neurodegenerative.
Giovani, vi consiglio sinceramente di fare costante esercizio fisico, (camminare trenta minuti al giorno almeno quattro, cinque giorni a settimana) sarete immuni alle malattie anche voi.
A risentirci