Rispondi a: Formazione di un Gruppo di Ricercatori

Home Forum SALUTE Formazione di un Gruppo di Ricercatori Rispondi a: Formazione di un Gruppo di Ricercatori

#60991
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1363001818=Genio]
..

L'ho già scritto ma vorrei dirlo ancora, sarebbe un'esperimento abbastanza semplice: se il reattore di Keshe e il dispositivo di Rossi si attivassero in ASSENZA DI OSSIGENO non si riscontrerebbe nessun tipo di Energia, dimostrando che è proprio l'Ossigeno Paramagnetico che libera Energia.

Anche le “misteriose scoperte” di Tesla erano dovute in gran parte all'Ossigeno Paramagnetico, il quale è presente in tutto l'Universo, questa è veramente quella che chiamano Energia Oscura, la quale ci permetterà anche i viaggi InterGalattici.

A presto

[/quote1363001818]
abbiamo capito che spieghi tutto e di più parlando di ossigeno
però restano tue opinioni, non c'è alcuna certezza e keshe o Rossi o Tesla sanno/sapevano benissimo cos'è l'ossigeno e se l'energia prodotta derivi dall'ossigeno, idem per quanto riguarda energia o materia oscura, gli scienziati conoscono l'ossigeno.

http://newsspazio.blogspot.it/2011/08/individuate-per-la-prima-volta-molecole.html
“L'ossigeno è il terzo elemento più comune nell'Universo e la sua forma molecolare deve essere abbondante nello spazio”, ha detto Bill Danchi, Herschel program scientist alla sede centrale NASA di Washington.

L'ossigeno è anche un ingrediente fondamentale del nostro Pianeta, almeno ad oggi. Lo troviamo nell'atmosfera, negli oceani e nelle rocce, e la sua forma molecolare è critica per la presenza di vita. Un esempio fra tutti, noi respiriamo – appunto – ossigeno in forma molecolare.”

http://killerapp.it/news/digital-life/ossigeno-spazio/
Lo studio apparso su The Astrophysical Journal spiega che gli scienziati hanno trovato una molecola di ossigeno circa ogni milione di molecole di idrogeno: “L’ossigeno gassoso è stato scoperto nel 1770, ma ci sono voluti più di 230 anni per dire finalmente con certezza che questa molecola molto semplice esiste nello spazio”

——–
http://www.lezionidiastronomia.it/cosmologia/pdf/dark_matter_gasparri.pdf

Circa il 90% della materia contenuta nell’intero Universo non si riesce ad osservare direttamente poiché non emette radiazione elettromagnetica (luce) e non interagisce con la materia luminosa, se non attraverso la forza di gravità.

In contrapposizione alle stelle e gas che luminosi si osservano facilmente nelle galassie e che prendono il nome di materia visibile o luminosa, il tipo che andremo ad analizzare si chiama materia oscura. Nessuno la osserva direttamente ma essa produce gran parte della forza di gravità che tiene insieme le galassie e, probabilmente, l’intero universo.

Se la struttura e disposizione delle masse all’interno di una galassia a spirale rispecchiasse quella delle stelle e del gas che possiamo osservare, la curva di rotazione delle stelle del disco, in funzione della loro distanza dal centro, seguirebbe l’andamento appena visto, dato dalla terza legge di
Keplero. In altre parole, si può dire che la curva di rotazione del disco galattico ha un andamento Kepleriano..Quello che ci aspettiamo quindi è che, oltre questa zona molto densa e massiccia, la velocità di rotazione della galassia cominci a rallentare in modo simile ad un andamento kepleriano (non proprio esattamente allo stesso modo poiché c’è
ancora massa all’esterno e la forma è a disco e non sferica).

Quello che si osserva invece è un andamento strano, praticamente costante oltre un certo raggio..La curva di velocità piatta e costante significa che siamo ancora pienamente dentro la galassia, o meglio, che deve esserci un’enorme quantità di massa, che noi non riusciamo a vedere, lungo il disco visibile ed esternamente ad esso. Questa massa mancante però non si riesce ne a vedere ne a capire di che tipo sia; si riesce solamente a postulare la sua esistenza in base all’attrazione gravitazionale che essa esercita sulle stelle e sulla materia visibile della galassia

non so perchè ancora rispondo Genio, tanto sei convinto, ma ripeto stai arrivando a conclusioni che sono solo tue opinioni.