Rispondi a: Formazione di un Gruppo di Ricercatori

Home Forum SALUTE Formazione di un Gruppo di Ricercatori Rispondi a: Formazione di un Gruppo di Ricercatori

#60999

Genio
Partecipante

Viandante e Richard e a chiunque di voi interessi, quello che vorrei far capire è una cosa alla quale non si era ancora pensato, con il vostro consenso la ripeto come posso.

Se noi abbiamo nel sangue dei Potenziali di Membrana Bioelettromagnetici, questi a contatto con le particelle di Ossigeno Disciolto Paramagnetico causano una REAZIONE che induce gli Atomi di Ossigeno a RILASCIARE ENERGIA ELETTROCHIMICA per le Cellule irradiandola in tutto il sangue.

Riusciamo a capirci?

Confermando questa che io considero una realtà possiamo capire che, in carenza di Ossigeno Disciolto nel sangue i Potenziali di Membrana SONO MENO INTENSI, causando la riduzione soprattutto dell'Attività Bioelettrica Cerebrale e conseguentemente le malattie neurodegenerative e altre malattie.

Per questo motivo riflettendo sul fatto che indica una PROGRESSIVA DIMINUZIONE della pO2 arteriosa in base agli anni che abbiamo, si può capire il rapporto che c'è tra riduzione della pO2 la quale indica la quantità di Ossigeno Disciolto nel sangue e l'inizio del deterioramento delle Cellule del Cervello e del Corpo.

I Medici infatti suggeriscono che dai circa trenta anni in poi inizia il deterioramento cellulare, proprio in corrispondenza della diminuzione di Po2 arteriosa, che si verifica a causa della ridotta Attività CardioRespiratoria.
Tutto appare chiaro, quando siamo giovani ci muoviamo di più e abbiamo un'eccellente pO2 arteriosa, circa 90-100 mmHg, poi col trascorrere degli anni tendiamo a muoverci di meno, diventiamo sedentari, a questo punto la pO2 diminuisce, e se noi facciamo un confronto a settanta anni la pO2 solitamente è circa 70-80 mmHg.

Questa diminuzione di pO2 arteriosa indica che si riduce l'Attività Bioelettrica di tutte le Cellule del Cervello e del Corpo, indicando la motivazione riguardo all'insorgenza delle malattie e anche il differente invecchiamento nelle Persone.

Viandante e Richard, una vostra conferma sarebbe determinante per convincere chi di competenza a fare i necessari controlli.