Rispondi a: Formazione di un Gruppo di Ricercatori

Home Forum SALUTE Formazione di un Gruppo di Ricercatori Rispondi a: Formazione di un Gruppo di Ricercatori

#61075
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1389024472=Genio]

By studying the activity of electrolytes, properties of protein/amino acids as current carriers, effects of enzymes as proteins catalysts, by studying the electromagnetic effects of all electromagnetic and sound waves, heavy atoms, paramagnetic and diamagnetic atoms and molecules, impurities of the environment on the living cells, it can be theoretically and experimentally shown that cancer is caused by increased electromagnetic activity of the cells. Studiando l'attività di elettroliti, proprietà degli acidi proteine ​​/ aminoacidi come vettori attuali, gli effetti degli enzimi come catalizzatori proteine, studiando gli effetti elettromagnetici di tutte le onde elettromagnetiche e sonore, atomi pesanti, paramagnetica e atomi e molecole diamagnetici, impurità dell'ambiente sulle cellule viventi, può essere teoricamente che sperimentalmente dimostrato che il [color=#0000ff]cancro è causato da una maggiore attività elettromagnetica[/color] delle cellule. This means that by understanding the cause we can create a cure. Questo significa che, comprendendo la causa possiamo creare una cura.

Ottimo Richard, ho letto con molto interesse gli articoli che hai segnalato, però il Prof. Riejo Makela fa un'errore madornale quando dice che il cancro è causato da una maggiore attività elettromagnetica, la realtà è esattamente il contrario, perchè ad una MINORE quantità di Ossigeno Disciolto Paramagnetico, indicata dalla diminuzione della pO2 arteriosa, [color=#0000ff]corrisponde una MINORE attività elettromagnetica[/color] delle cellule causandone la loro disattivazione e il conseguente deterioramento.
Va bene così Richard, grazie per il tuo impegno nello studio, prima o poi troveremo il bandolo della matassa.

[/quote1389024472]
Io direi meglio forse un disturbo della comunicazione elettromagnetica

http://xoomer.virgilio.it/repalmie/magnecal.htm
Si tratta dunque del libro di Giovanni Mancini “Cancro: un congegno elettromagnetico. Leucemia: una catastrofe ecologica”, che la Casa Editrice Cappelli con intelligenza e coraggio (oggi ci vuole molto coraggio ad essere intelligenti) ha pubblicato, ad onta dei prevedibili disdegni di gran parte dei luminari ufficiali.

L'interesse del libro sta nel fatto che l'Autore, con una superiore visione dei fenomeni biologici nel loro insieme e nelle reciproche intime relazioni, ha colto la vera natura della carcinogenesi, indicata in un guasto del congegno elettromagnetico della vita.

“Come mai il corion, per esempio, ostacola l'apparente 'avanzata' del carcinoma infiltrativo mentre la mucosa, invece, la facilita? ma perché il corion presenta una resistività maggiore: circa 200.000 ohm su un tratto di due cm; mentre una mucosa ne presenta una 40 volte minore: circa 5000 ohm. Vengono a crearsi, così, dei sistemi (come dire?) di 'irrigazione elettrica' del territorio circostante. E le cellule, 'irrigate' dall'elettricità (che trabocca continuamente dalla zona radioattiva primaria), proliferano più rapidamente. La vegetazione tumorale si estende lungo le linee di scorrimento dell'energia elettrica, perché le cellule che vi si trovano subiscono la trasformazione tumorale ad opera di un rifornimento aggiuntivo e localizzato di energia”

https://www.altrogiornale.org/news.php?item.8344.11
Il cambiamento delle proprieta' elettriche delle cellule potrebbe essere un segnale della loro propensione a trasformarsi in tumorali.