Rispondi a: Il ritorno del fantamedico: T. Simoncini colpisce ancora

Home Forum SALUTE Il ritorno del fantamedico: T. Simoncini colpisce ancora Rispondi a: Il ritorno del fantamedico: T. Simoncini colpisce ancora

#61102

darwindeus
Partecipante

[quote1351408158=Rebel]
Se non ricordo male Simoncini ha guarito molte persone che la medicina ufficiale aveva gia abbandonato come malati terminali in attesa della morte dopo che ogni cura specialmente chemio aveva fallito, questo è il punto su cui discutere, la disinformazione dei media pagati da big-pharma sta arrivando a livelli incredibili, è ora di fare ricerche serie e smettere di farsi lavare il cervello dalla TV.

[/quote1351408158]

se non ricordo male Simoncini è stato visto attraversare lo stretto di messina camminando sulle acque. Oddio, mancano le prove, ma Mazzucco ha detto che lo ha fatto, e se lo dice Mazzucco c'è da credervi, visto che fin dagli esordi di Simoncini è sempre stato il suo “agente sostenitore”, peggio di un Lele Mora per medici alternativi. Idem per la cura al bicarbonato, ma in fondo cosa cambia?

L'unica cosa che conta è dare addosso alle case farmaceutiche, tutta mafia, inganni e imbrogli. Il male in forma chimica. Per fortuna a questo mondo vige il principio del dualismo ying e yang, perciò se c'è un male deve esistere anche un bene; così, se big pharma è il male, Simoncini e le sue cure bislacche rappresentano senz'altro il bene. E' nell'ordine delle cose che sia così. Il karma non mente.

Poco importa che Simoncini sia stato radiato dall'Ordine dei medici, conannato per la morte di tre pazienti, considerato un cialtrone dalla comunità scientifica, che non abbia mai addotto uno straccio di prova riguardo all'efficacia delle sue terapie e che sia stato diffidato dal prestare ancora le sue cure ai malati. Se io avessi il cancro correrei subito da lui, sì sì…beh, certo, è un po' complicato trovarlo adesso. Dopo l'ultimo colpo andato a segno s'è volatilizzato con i soldi nemmeno fosse Arsenio Lupin, ma che vuol dire? Il suo è senz'altro un comportamento degno della massima onestà.

Forza Simoncini, non mollare!