Rispondi a: Un’azienda israeliana crea la cannabis innocua

Home Forum SALUTE Un’azienda israeliana crea la cannabis innocua Rispondi a: Un’azienda israeliana crea la cannabis innocua

#61181
Manuelito
Manuelito
Partecipante

No no hai ragione…forse rileggendomi posso aver dato l’impressione che ce l’avessi con voi di AG. No, ero solo infastidito dall’articolo.

Allora Richard…la materia cannabis non è aperta a tutti i tipi di valutazione. Esisteva un progetto per renderla illegale e d esiste tutt’ora.
Non voglio entrare nel merito della proibizione, non voglio nemmeno parlare di Anslinger dei Mellon, di Ford e la sua FordT…qui stiamo parlando dei pazienti che si curano con la canapa, ma dovrai anche tu considerare che l’informazione sulla cannabis è pesantemente inquinata e deviata.
Poi un giorno dedicherò un intero post alla questione se v’interessa così potremmo discutere i vari aspetti…ma ora io voglio rimanere sull’articolo.

Non è giusto che tu dica…. ho visto ragazzi farsi delle gran canne tutte le sere e si muovevano e parlavano e si comportavano come persone tutt'altro che sane, sembravano dei rimbecilliti totali.

Io invece ho visto uno che andava a 180 all’ora in strada e zizzagava fra le altre auto…che facciamo proibiamo anche le auto? (e sarebbe anche ora)

Io non voglio incominciare una disputa sul fa bene/ fa male…tanto so che la maggioranza di voi qui (se non tutti) è abbastanza intelligente da capire che la proibizione non è la cura, anzi, la proibizione crea un tabù che tanti poi sono portati ad infrangere proprio perchè è un tabù…non so se mi spiego…una cosa proibita è sempre più invitante di una cosa legale. E sarete abbastanza intelligenti da capire anche che qui ci girano un mucchio di soldi, ma non solo…è un ottimo motivo di controllo sociale, è materia di ricatto…comunque rimanendo sull’articolo.
E’ il THC il re! Senza il THC la cannabis non serve a molto. Esistono 70 cannabinoidi…esistono il CBD e il CBN che non sono psicoattivi, ma hanno la capacità di potenziare il sistema endocannabinoide e di rilassare i muscoli…ma senza la modulazione del THC non sono efficienti. Il THC è il maggior responsabile dell’effetto antiemetico, e dell’abbassamento della percezione del dolore, ma incide in tutte le altre manifestazioni.
L’articolo che hai messo in home è una serie di scorrettezze più che inesattezze e io sono convinto che chi l’ha scritto non c’ha capito un cazzo…avrà letto una nota d’agenzia e l’ha copiata, per me puoi anche lasciarlo in home…infatti non ti avevo chiesto di levarlo…solo che…vabbè un giorno se ne vogliamo parlare seriamente della cannabis, del sistema cannabinoide ed endocannabinoide, dei 70 cannabinoidi del delta9, delta8 e di tutte le altre interazioni, tenendo sempre uno sguardo al proibizionismo americano di metà secolo scorso…si può fare.

Uè Richard…senza rancore…io non ce l’avevo mica con te?