Rispondi a: 2012: ma ci credete veramente?

Home Forum PIANETA TERRA 2012: ma ci credete veramente? Rispondi a: 2012: ma ci credete veramente?

#62164

Omega
Partecipante

[quote1248480659=psychok9]
Uh… ma non c'entra nullla, ti ho visto spezzare intere frasi con il medesimo significato 😉
Almeno non interrompere il periodo… ma comunque non è una cosa gravissima, anche se rende un po' strane le risposte.[/quote1248480659]
Beh, io conto sulla capacità del lettore a ricordare esattamente che cosa hanno scritto prima di me, non c'è bisogno di riportare sempre tutto, interrompo la frase altrui dove a mio avviso si trova un errore da correggere o un aspetto da chiarire e approfondire. Comunque rispondevo a darwindeus che era convinto (sbagliando) che io lo faccio apposta per meglio travisarne il significato, invece lo faccio perché è necessario, per indicare al mio interlocutore il punto preciso dove e perché intervenire in un determinato ragionamento. Non è un ostacolo ma un aiuto alla comprensione del dialogo nel suo insieme.

1) Non ho parlato di “enorme” ma di seccatura
2) Non c'entra nulla credo l'html/php ^^ Ma più il tempo da perdere… 😛
Sto usando i blockquote per far prima xD
Anni fa ero anch'io webmaster…

Appunto io lo faccio in modo moooooolto veloce quindi non mi pesa affatto fare mille quote in un solo post, invece chi non è abituato deve farlo più lentamente e perdere più tempo, il senso della frase era questo. I blockquote vanno benissimo.

Purtroppo non fila, ma un errata corrige ci sta ^^
Ovvero… non è mica il luogo a limitare il nostro pensiero 😉
Sicuramente conosciamo di più le nostre radici, e il nostro background… questo sicuramente.

Non è il luogo a limitare il mio pensiero, ma è che per PRINCIPIO non voglio parlare degli innumerevoli errori delle altre religioni le quali non hanno la maggioranza dei seguci o adepti nell'Occidente e in particolare in Italia. Inoltre anche se la maggioranza ci fosse, devo tenermi strettamente alla logica delle priorità visto che il cattolicesimo agisce sulla mente di miliardi di esseri umani mentre qualche piccola setta o corrente della religione “X” e “Y” potrebbe averne solo centinaia o migliaia, il rapporto tra l'azione e la reazione sono completamente diversi nei due casi, io lo chiamo l'efficienza di esposizione. Quanto alla conoscenza parlavo appunto del background e dell'esperienza diretta sul campo, non del luogo geografico letteralmente.

In sintesi dici che le religioni, sotto lo scudo dell'NWO, son tutte false e/o falsate… Sottolineo “falso lucifero”…

Per quanto riguarda la seconda parte della domanda:

Il falso Lucifero è un personaggio di fantasia, l'ha inventato il Clero, il quale gli ha attribuito tutte le caratteristiche di Satana, per cui rappresenta, simbolicamente, “il Male”. E' un male realativo e anzi inesistente però agisce continuamente nella mente dei cristiani (ad esempio) sotto vari aspetti: esseri immaginari ma fortemente visualizzati in certi contesti popolari, sempre presente nella ritualistica (e idolatria) di molti culti più o meno ufficiali, appare 'veramente' come forma-pensiero, ossessione, 'possessione' (non necessariamente esterna e visibile), l'errore di valutazione, l'irrazionalità, irrealtà, illusione, il non sapere, credere di sapere, l'auto ipnosi secondo le abitudini e tradizioni umane contrarie alla coscienza, l'aspettativa, la pretesa, la confusione ecc. Questo falso Lucifero ovvero “Satana” non esiste ma ogni volta crea l'effetto ben tangibile del suo 'passaggio', come se ci fosse – anche perché le 'forze' o Elementi della Natura, nel Cosmo, esseri o abitanti di altri pianeti o luoghi dell'universo possono facilmente agganciarsi al nostro richiamo e moltiplicare all'infinito l'intensità dell'intervento secondo la regola “chi cerca trova“. Poiché colui che cerca il negativo lo avrà in grandi quantità nella sua vita anche se non ne è consapevole, del suo desiderio inconscio che sia diretto o indiretto.

Ora, alcuni sono orientati al demonio – e a quello che lui offre – per curiosità o per la volontà di sperimentare la trasgressione o una ribellione, ed è legittimo provare anche quello volendo, dal momento che abbiamo il libero arbitrio. Ma la maggioranza chiama demòni a insediarsi nella propria mente PER ERRORE, ossia spinti dalla religione, parliamo di miliardi di umani in balia al male per il solo fatto di appartenenza e di nascita in una certa zona del pianeta. Chi si ritrova ad essere Cattolico fin dall'infanzia senza alcuna autorizzazione e contro la propria volontà, o capacità di scegliere in quella età, poi se li porta, legioni di demoni dentro, intorno e dietro a se senza la possibilità di liberarsene, in questa vita, anche se lo volesse – semplicemente perché non c'è nessuno per spiegargli come si fa e quelli che hanno la voglia di esplicare il meccanismo vengono sistematicamente derisi e censurati.

Il risultato? La gente resta Satanista per l'eternità. Questo non soltanto è moralmente e spiritualmente inaccettabile (ognuno ha il diritto a SCEGLIERE chi o cosa essere e seguire), ma è soprattutto contrario ai Diritti Fondamentali dell'Uomo, almeno sulla Terra dove esiste una parvenza -teorica- di democrazia e di civiltà, a differenza dall'inferno, un luogo dove, pensate, non c'è nemmeno quello.^^

Il falso Lucifero dunque, per la Chiesa, sarebbe Satana (il 'male') mentre il VERO Lucifero nessuno lo conosce per cui non conta tanto sulla Terra, ma quello comunque esiste. Satana, nemmeno lui è quello che appare, ma almeno costui ha scelto, volontariamente, di rappresentare un ruolo -non è un personaggio di fantasia- però esistono due “Satana”, uno vero ed uno finto. Ricapitolando usando le convenzioni e semplificazioni linguistiche:

Vero Satana (esiste) = 'neutro'. Finto Satana (nonesiste) = 'cattivo'. Vero Lucifero (esiste) = 'buono'. Falso Lucifero (nonesiste) = 'cattivo'.

Quando senti parlare di Satana e di Lucifero dalla bocca dei Cristiani, loro parlano SEMPRE del finto Satana e del falso Lucifero perché non hanno idea dei loro ruoli, della finzione, illusione e falsificazione avvenuta millenni fa, visto che non hanno avuto l'occasione di vedere/ incontrare/ conoscere il vero Satana e soprattutto il vero Lucifero – il primo 'indifferente' nei nostri confronti ma non malvagio, l'altro decisamente dalla nostra parte, dell'umanità, dello Spirito, coscienza, risveglio ecc; non per caso è stato lui (il vero Lucifero) a portare, per primo, all'uomo la Conoscenza e saggezza Cosmica, anche se forse prima del tempo (ed è per questo che è stato sgridato dai suoi superiori, i quali la Bibbia identifica in YHWH e colleghi, il dio ebraico, il capo degli Dèi) – ma lo ha fatto solo per l'amore che aveva nei confronti delle prime creature, per il desiderio di vederci uguali al creatore ossia ai creatori, non voleva tenerci nell'ignoranza delle nostre origini.

Queste informazioni fanno parte di un livello superiore di conoscenza e comprensione, per cui non farci caso, fa finta che non te l'abbia detto, di non aver detto niente di niente perché non è facile per chiunque verificare, capire, accettare tutto ciò il che crea solo confusione nella mente degli inesperti. Importante però è sapere che quando i Cristiani (e non solo loro) parlano di Satana e di Lucifero, nel 99,99% dei casi si riferiscono al falso Lucifero e al finto Satana, entrambi “cattivissimi” nella forma come si sono 'presentati' su questa Terra. Però, attenzione, entrambi sono inesistenti anche se capaci di interagire 24 ore su 24 con noi. Come lo fanno? Hehe…

In sintesi dici che le religioni, sotto lo scudo dell'NWO, son tutte false e/o falsate…

Quasi tutte le religioni parlano della Verità ma nessuno di costoro la conosce davvero ed anche se la conoscesse comunque non l'avrebbe rivelata al volgo, ci vuole il risveglio totale della coscienza superiore per osare a spingersi tanto. Quelle, predicano la non verità, una verità parziale oppure mezza verità.

Domanda: E cos'è il contrario della Verità? Menzogna. E chi è il principe della Menzogna? Satana (quello finto, sì, però 'esistente' in molte dottrine religiose e di conseguenza è 'colui' che agisce nelle menti della gente indisturbato, anche perché il Clero si è affrettato ad accoglierlo come un eroe quindi gli ha aperto TUTTE LE PORTE).

Queste stesse religioni, originariamente, dicevano il contrario di quanto loro affermano oggi, dunque avevano un senso perché ci si poteva rispecchiare la verità, la colpa non è dunque nei profeti/ filosofi, fondatori ma dei loro successori che si sono addossati la responsabilità di diffondere e “spiegare” quello che odiavano – e che mai avevano capito realmente.

Non avendo potuto mettere in pratica qualcosa che, interiormente, hanno rifiutato, hanno costretto se stessi, si sono auto-violentati nella mente e nella coscienza, a portare avanti e rappresentare nel mondo attraverso i secoli la LORO PERSONALE DEVIAZIONE e non la filosofia, non i ragionamenti originali, genuini, dei loro predecessori o ancor meglio autori.

Le religioni pertanto, oggi, nella maggior parte dei casi, tranne rare eccezioni, sono al pieno servizio del NWO, della morte, distruzione, discriminazione, razzismo, guerra, inquinamento, errore e orrore della ignoranza Spirituale che genera la stupidità nella nostra quotidianità – visto che è lo 'Spirito' (Coscienza superiore) a guidare il nostro Corpo, non siamo il Corpo che si serve della coscienza come di un optional a tempo perso, per il divertimento, tra due Crimini più o meno voluti oppure inconsapevoli.

Mi dispiace ma non ti sei spiegato proprio…
Il vero che lucifero che tu dici di amare… chi sarebbe?

Un Essere come me e come te. Certamente non più cattivo di me e non più cattivo di te. Se hai paura di lui, vuol dire che – innanzitutto – hai paura di te stesso.

E perdonami se te lo dico, se ami quello, non stai di sicuro cercando la luce… :ummmmm:

Ma tu lo hai mai visto, incontrato, conosciuto per dir questo? Ti basi su cosa di preciso per la tua valutazione? Sulla Bibbia falsificata dal Clero che si discosta notevolmente dai documenti originali (l'ebraico antico, l'aramaico, il greco) ? E se vi hanno ingannato come al solito? D'altronde, non sarebbe la prima volta, che i preti vi raccontano delle favole spacciate per “La Verità Assoluta fondamentale sull'Essere umano”, come quella di Adamo ed Eva, oppure quella sulla infallibilità del papa, nel mentre costui tortura e uccide “una strega” molto più giusta e Consapevole del suo assassino Cattolico Apostolico Romano… Inoltre Amare non significa necessariamente “seguire”, io posso Amare tutti, anche gli assassini senza però condividere e mettere in pratica la loro filosofia di vita.

Lucifero è bbbuono!? !alien

E perché no? Tu hai delle prove inconfutabili, scientifiche o spirituali che dimostrano la falsità o inesattezza della mia affermazione? Sarei curioso di vedere queste prove. Non bisogna aver paura di Lucifero ma piuttosto di se stessi; l'Uomo soprattutto quello falso è il più grande Nemico di se stesso; altro che Potenze Aliene…

[color=#ff9900]I falsi animali (..) non esistono in Natura (..), sono un prodotto successivo; sono inoltre collegati con il peggio del mondo umano (..)[/color].

Esempio?

Un Essere umano naturale, agisce per il proprio e altrui bene. Un falso umanoide agisce per il proprio e altrui male perché è malato, ha una malattia mentale perché nessuno sano può aggredire il prossimo, mai in nessun caso. Di conseguenza, l'umano aggressivo e violento non è un essere umano, si è trasformato (geneticamente/ mentalmente) nel proprio contrario, poi vediamo in cosa.

Un Animale naturale, agisce per il proprio e altrui bene. Un falso 'animale' (il falso OGM programmato da un falso NWO) agisce per il proprio e altrui male. Un umanoide Criminale assomiglia al FALSO animale che non esiste in Natura, che non è previsto dal Progetto della Creazione, e si identifica in quello -in quanto- se togli l'Archetipo originario e la coscienza dagli Esseri umani e dagli Esseri Animali, quello che rimane è un assassino, il solo corpo guidato dalla rabbia delirante ed avente un unico scopo – il predominio su tutto e su tutti, la volontà di auto eleggersi come il Dittatore dell'Universo. Questo “simil-umano”, il cosiddetto “uomo-perduto”, e parecchio smarrito, crede, spesso, anzi è convintissimo (ma senza il supporto delle prove) che l'uomo sarebbe il prodotto di una lenta evoluzione semplicemente perché la sua mente limitata non potrebbe concepire il fatto che lui, “il cattivo”, potrebbe avere una origine divino- celestiale. E' una questione di punti di vista e solo queli, non delle verità, lui non è assolutamente capace di risolvere il rebus della origine e per questo si affida a chi propone teorie alternative chiamando se stesso “ricercatore” e “scienziato” per dare peso alle sciocchezze che racconta in giro, per essere facilmente “creduto” dal popolo il quale cerca sempre nuove idolatrie e schiavitù – abituato com'è alle dipendenze di vario tipo, spirituali e materiali.

Il vero Essere umano è un Essere umano a tutti gli effetti, Il vero Animale è un Essere Animale a tutti gli effetti.

Ma come vogliamo chiamare il falso umanoide? Quello che uccide, tortura, discrimina per divertimento? E' un criminale, ma è anche un (falso) animale con la “a” minuscola, perché SECONDO LUI gli animali sono oggetti quindi anche lui è un oggetto, si crede tale e agisce da oggetto senza coscienza, cosa (il fatto di muoversi non significa automaticamente di essere Viventi nel senso profondo della parola) – questa necessaria distinzione serve quindi per evidenziare l'errore da cui è partito il tutto, ossia immaginare gli animali e gli uomini come il prodotto casuale di un Caso, frutto del Caos senza scopo né Progetto.

Da qui, a considerarsi UGUALI alla “bestia che non ragiona”, predatore e violentatore “naturale”, giustificando pure Hitler &Co il passo è breve. Pertanto, parlare degli animali è facile ma bisogna intendersi bene a cosa ci si riferisce, da non confondere i VERI esseri Animali con i falsi animali, ad esempio alcuni OGM, oppure simboli e forme pensiero, demòni della letteratura religiosa – non per caso Satana anticamente viene spesso rappresentato come mezzo “animale” (un falso animale, l'OGM errante) e mezzo “uomo” (sempre falso e finto umano) – la 'bestialità qui viene intesa come stoltezza e forza bruta del branco, non come una caratteristica positiva dei VERI esseri Animali… Quando si pronuncia la parola “uomo”, tu puoi parlare di esseri meravigliosi e di esseri terribili – infatti questa stessa parola ha minimo due significati opposti. Perché dunque quando si parla di animali non dobbiamo considerare il significato alternativo, anzi direi PARALLELO da sempre presente nel folclore e ritualistica del culto magico e religioso? Come esiste Animale con la “a” maiuscola, creatura meravigliosa, così esiste il mostro, il surrogato (più o meno personaggio di fantasia o di una fiaba, anche quando dovesse interagire nella piena realtà degli uomini).

In sintesi, i falsi “animali” sono soprattutto gli umanoidi (serial) killer della coscienza e della giustizia/ equilibrio.

Ma stai parlando di esseri vivi OGM?! Ne conosci? Come fai a dire che esistono?

La maggioranza della popolazione Terrestre sono esseri vivi OGM.

E' così semplice spiegare il male?

Spiegare il male è semplicissimo. Basta dmenticare se stessi ed ecco che sei già “Il Male”. Allora sei capace di TUTTO.

[color=#ff9900]L'errore dell'Evoluzionismo, quindi, sarebbe la pericolosissima e piuttosto ingenua affermazione che l'uomo avrebbe lo stesso Archetipo del (falso) animale[/color]

Forse ti ho capito, intendi quelle persone che pensando di essere “meccaniche” senza spirito?

Esatto. Esistono Evoluzionisti che non solo amano molto gli animali ma li considerano una specie di coscienza/ consapevolezza/ spirito, però accade raramente, spesso invece si incontrano evoluzionisti che considerano sia gli animali che di conseguenza gli uomini “meccaniche” senza spirito (con spirito intendo sempre coscienza superiore).

E questa falsa concezione della Natura e della Vita, in seguito, BLOCCA in modo irreversibile ogni futuro possibile progresso dell'Anima (che può essere interpretata in diversi modi, ognuno la vede a seconda delle proprie esperienze).

Quando poi gli fai notare questo errore, si inventano dei viaggi e avventure spirituali mai sperimentati, per la paura del ridicolo, la maggioranza ha terrore del “restare indietro” e non osa ammettere pubblicamente “di non sapere”. Questa falsità, ipocrisia, l'apparenza di molti Evoluzionisti (il doppio errore e inganno) mi spinge a smascherarli per aiutare i veri Ricercatori a non cadere, per colpa loro e la disinformazione religiosa e scientista, due trappole per la LIBERTA'.

Ma cosa c'entra con la categoria “animale” (tu stesso parli di animali veri e falsi) con l'uomo? La parola animale, in biologia vien prima (radice) di uomo o cane o gatto… ma non per questo un cane è uguale ad una zanzara… o ad un uomo. tu stesso hai parlato di uguale dignità tra il vero animale e il vero uomo… ma tu distingui il gruppo degli animali dal gruppo uomini come due gruppi separati…

Per forza. Un Animale, anche se vero, naturale, non modificato, non è capace di costruire il microprocessore. Come dunque Essere Animale e Essere Umano potrebbero essere lo stesso tipo o razza di Essere? E' evidente che uguali nelle caratteristiche non sono, sono soltanto uguali nei diritti e nella parte della struttura. Dire che l'Uomo non è uguale all'Animale non è mica un errore ma rispecchia la Realtà dei fatti.

Quello che dici, tradotto in parole più “semplici” sarebbe: ci paragonano agli animali, per minimizzare le nostre responsabilità…

Esatto. Un Animale, per quanto creatura o essere straordinario, comunque non è capace di gestire la società umana perciò in Natura dove sono presenti anche gli Uomini, è necessario che ognuno faccia quello che è, che non si finge quello che non è. Siccome l'Animale non sa amministrare la Politica umana, convincere gli umani di essere Animali è come inculcargli nella testa il seguente ORDINE IPNOTICO: “Tu non sei capace di risolvere i problemi della Terra, la tua Civiltà andrà ogni giorno di male in peggio”. Molti ci credono; e se non è la deresponsabilizzazione CRIMINALE, questa… dimmi te come chiamarla. Basta conoscere un po di Psicologia, Sociologia, Antropologia per accorgersi della pericolosità e della idiozia di un simile pensiero o modus operandi che conduce allo Status Quo, alla Omertà, Passività. Peggio ancora, se tutto ciò accade nella sfera inconscia degli uomini, così non se ne rendono conto nemmeno, di quello che gli sta succedendo. La negatività e la delinquenza non è soltanto una rapina o una aggressione in mezzo alla strada, lo è altrettanto credersi non in grado di essere quello che sei – un Essere umano potenzialmente illimitato.

Io invece, avendo un alta stima degli animali e contemporaneamente la consapevolezza dell'enorme differenza che c'è tra l'uomo cosciente del bene e del male, e l'animale… ho sempre visto l'uomo come ad un animale ed essere “superiore” in quanto a potere e quindi responsabilità… Non ci avevo mai pensato all'effetto che invece potrebbe avere nel conscio e subinconscio delle persone…

Ma quando io parlo del “animale simbolo”, mica mi riferisco al vero Animale. Parlo degli esseri di fantasia, sono METAFORE. Avresti la stessa stima di un OGM totalmente incosciente e assassino? Perché creare tabù dalla parola “animale”, visto che NON si è voluto creare un tabù della parola “uomo”? Quanto all'inconscio, gli esperti dicono che è più forte, influente e vincolante per le nostre decisioni – del conscio, almeno nella maggioranza della popolazione.

[color=#ff9900]Questo è un argomento per me molto interessante. E' vero che gli Animali sono o sembrano un po avvantaggiati perché non devono scegliere e sono privi della sovrastruttura mentale, del pensiero convenzionale, però è anche vero che l'Essere umano, se totalmente consapevole, è capace di ri-programmare integralmente la sua Mente secondo le istruzioni dell' Anima ( DNA/ Coscienza superiore) ritrovando così la perfezione relativa voluta e permessa dal Progetto stesso della creazione[/color].

Come?

Esistono diverse 'tecniche'. Vuoi che te ne parlo?

[color=#ff9900]Perch̩ dunque la maggioranza degli umani non lo fa? Secondo me, la risposta ̬ semplice Рnon possomo accedere ognuno al PROPRIO Archetipo 'divino' credendosi qualcos' altro Рquello che non sono. Quindi, si ̬ costretti a fingere per tutta la vita. E quando si finge o si mente a se stessi finisce sempre male[/color].

Con “accedere ognuno al PROPRIO Archetipo divino” intendevo dire che l'inconsapevolezza chiude la Porta dell'Anima quindi in mancanza dei dati il cervello/ mente elabora menzogne e si autoconvince (per pigrizia e superficialità) di aver “saputo” La Verità – su una determinata questione. Ciò porta l'umanità indietro perché invece di riconoscere ognuno la sua ignoranza, ci si CREDE di sapere quello che non si sa, mentre, come Socrate diceva, il primo gradino della Conoscenza è un sapere 'particolare', il SAPERE DI NON SAPERE, riconoscere ed ammettere la propria realtà.

Qua non torna… Direi che la maggioranza delle persone sa di essere un essere persona umana, se ipoteticamente togli gli atei convinti, etc…

No. E' una credenza, non sono in grado di affermarlo per l'Esperienza diretta della propria Coscienza. Nelle enciclopedie è scritto che l'uomo ha quel aspetto esteriore, loro si vedono nello specchio, che hanno in casa, e CREDONO di essere tali, ma NON SANNO chi o cosa sono, non ne sono minimamente Consapevoli. Il fatto di essere Atei di partenza non conta, un Ateo può ri-Conoscersi esattamente come può farlo un credente, un non credente, un agnostico, un contadino analfabeta e un professore universitario, non ci sono differenze tra persone, chiunque può farlo.

Credo che molti poi non hanno nemmeno il tempo di rivolgersi a se stessi,

Ovvio. ma questa mancanza di tempo PER SE STESSI è indicatore di un male diffuso nella società: l'abbandono delle Priorità. Se l'uomo dimentica di andare a Conoscere e Amare se stesso, COME può pretendere di Conoscere e Amare gli altri? Se l'uomo dimentica e abbandona se stesso, come può NON dimenticare e non abbandonare i “suoi” figli? Come potrebbe NON dimenticare e non abbandonare gli Animali? Tutto è una logica conseguenza razionalmente comprensibile.

e chi lo fa spesso non trova la risposta…

Non trova la risposta perché si rivolge al Clero. Non trova la risposta perché il Clero li ha sistemati per l'eternità – in modo da non trovare mai nessuna Verità.

e non certo perché pensa di essere qualcos'altro…

E' la stessa cosa. Se tu non sai chi o cosa ̬ l'essere umano, come potresti aiutare l'essere umano, visto non sai nemmeno di quale soggetto stiamo parlando? Se l'uomo non sa chi ̬ ovvio che si crede qualcos'altro, quello che non ̬ Рperch̬ ̬ molto difficile sopravvivere con un vuoto dentro, senza alcuna cognizione di te stesso. A quel punto falsi filosofi, falsi guru, falsi maestri, falsi profeti hanno inventato il falso sapere da dare in pasto agli uomini con poche pretese in sostituzione al vero sapere Рche hanno perduto chi sa quando.

Mi hai fatto venir in mente la battuta di un personaggio comico 😛 QUELO:
La risposta è dentro di te…

… epperò è SBAGLIATA!!! :hehe:

La risposta è sempre sbagliata , perché il Clero l'ha voluta bugiarda. Grande QUELO. Meglio di molti guru, accademici, indovini e veggenti..

[color=#ff9900]Se fosse vero quello che dici in questa frase, un Animale sarebbe in grado di costruire il microProcessore,[/color]

Ma cosa dici!? Qua mi affoghi su un bicchier d' acqua… Cosa c'entrano adesso le capacità tecnicologiche e matematica con lo spirito?
Se per questo noi mica sappiamo fare quel che sanno fare i delfini, e i delfini non sanno fare quello che fanno le scimmie, e le scimmie non riescono a fare quello che fanno certi insetti…

Esatto, come ho risposto sopra, l'uomo non è chiamato ad amministrare la 'società' dei delfini, e gli Animali non sono responsabili delle nostre Città. Perché allora fingersi (l'uomo) di essere un Animale se non lo è, se non è mai stato Animale, almeno in questa Vita? Si fa solo confusione. Non è necessario essere uguali ad un altro Essere, per apprezzarlo, Amarlo, Rispettarlo. No, affatto, più dversi siamo e più bello è; pensa che noia essere tutti uguali senza alcuna varietà in Natura. Affideresti ad un gatto di guidare la tua macchina al posto tuo o del tuo autista umanoide?

[color=#ff9900]perciò siamo due Progetti 'divini' ben distinti e completamente diversi[/color].

Qui sei grossolano, perché ci sono enormi differenze, da quel punto di vista, anche tra tante razze animali… e allora? E allora non li dovremmo chiamare nemmeno animali? Ma se per animali si intende invece l'intero arco biologico,

Si, intendo tutti gli Animali.

è ovvio che rientrano anche gli umani,

No, perché un Animale non sa guidare la tua macchina.

altrimenti il gruppo, con altrettanti motivi, potrebbe sfoltirsi fino a considerarsi animali solo 1 razza “x”… O-O

Animali sono TUTTI gli Animali, esseri umani sono TUTTI gli esseri umani. Più semplice di così