Rispondi a: GLI STATI UNITI PRONTI ALLA GUERRA CONTRO L'IRAN? NO..CONTRO GLI ALIENI

Home Forum PIANETA TERRA GLI STATI UNITI PRONTI ALLA GUERRA CONTRO L'IRAN? NO..CONTRO GLI ALIENI Rispondi a: GLI STATI UNITI PRONTI ALLA GUERRA CONTRO L'IRAN? NO..CONTRO GLI ALIENI

#62889

zret
Partecipante

Sta accadendo qualcosa in questi giorni di cui i media ufficiali lasciano filtrare solo qualche particolare non inserito nel suo contesto. Il governo occulto mondiale, mentre la maggioranza dell'umanità continua, del tutto inconsapevole, una vita ordinaria, sta muovendosi in modo segreto e subdolo contemporaneamente su più fronti: quello economico-monetario, l'ambito del controllo ed il fronte strategico-militare.

Sul piano strategico e bellico, la Cabal sembra prepararsi ad un conflitto contro l'Iran e la Siria, ma forse anche contro ex alleati. Avendo i principali governi terrestri acquisito tecnologie avveniristiche dal 1947 ad oggi, non si può escludere che, dopo aver creato una struttura militare potentissima, essi siano ora in grado di contendere il dominio della Terra a razze malvagie, come quella dei Grigi (o almeno una tra le varie razze dei Grigi). Non scarterei neppure l'ipotesi che qualcuno stia, però, intervenendo in modo occasionale e nascosto per sventare alcuni piani criminali della sinarchia. Il bombardiere che, qualche settimana fa, sorvolò con un carico di bombe nucleari gli Stati Uniti, aereo fatto decollare probabilmente da Dick Cheney per perpetrare un mostruoso attentato false flag da attribuire ipso facto ad Al Qaeda, non ha portato a compimento la sua missione per miracolo. Qualcuno ha forse sventato la congiura? Chi? Qualche generale onesto contrario alla scellerata politica dell'amministrazione B-B? Oppure qualche infiltrato?

Mi viene in mente il caso di Albert Coe, un adolescente che, nel 1920, ebbe la ventura di un incontro ravvicinato del terzo tipo, mentre trascorreva una vacanza in canoa sul lago Ontario. In abboccamenti successivi con un visitatore che disse di essere originario del sistema di Tau Ceti, Coe, tra le altre cose, apprese come i Norchiani (Norca è il pianeta di provenienza dell'alieno) fossero preoccupati poiché il genere umano era in procinto di scoprire segreti a proposito dell’atomo. Gli studi sull’atomo, infatti, avrebbero potuto avere ripercussioni negative per il pianeta. Al giovane fu anche comunicato che i Norchiani avevano predisposto un piano per infiltrare un centinaio di loro negli stati principali della Terra, in modo da seguire e valutare ogni stadio del nostro progresso scientifico e tecnologico.

E' dunque plausibile che operino sotto copertura agenti esterni per ostacolare, nei limiti delle loro possibilità, gli orrendi disegni della sinarchia? Il corpo celeste recentemente precipitato in Perù era un meteorite o un satellite militare abbattuto da forze extraterrestri? Gli U.F.O. che interferiscono con gli elicotteri militari, mentre spargono sostanze radioattive sui visitatori dei crop circles, sono il segnale indicante le avvisaglie di un'insofferenza nei confronti delle turpi azioni dei militari terrestri?

Sono notizie e situazioni che devono essere sviscerate: bisogna sceverare la verità dalle illazioni e dalle congetture fantasiose, ma la militarizzazione dello spazio e la creazione di sofisticate e micidiali armi a raggi non sembrano solo volte all'aggressione di Iran e Siria, ma anche alla neutralizzazione di nemici esterni, forse in attesa dell'arrivo di rinforzi da Nibiru o da Hercolubus. Non conosciamo il gioco delle alleanze (forse in continuo cambiamento) né quale siano i vari schieramenti. E' anche possibile che non esistano civiltà benevole, ma solo attente a salvaguardare alcuni loro interessi. La posta in gioco è comunque molto alta e riguarda senza dubbio i mutamenti cosmici e climatici, il cambiamento del DNA, l'irruzione sulla scena di un deus o più probabilmente, almeno prima, di un diabolus ex machina.

Ciao a tutti.