Rispondi a: Scie chimiche

Home Forum PIANETA TERRA Scie chimiche Rispondi a: Scie chimiche

#64527

sephir
Partecipante

[quote1271168834=zret]
Come sempre, Sephir è molto saggio ed equilibrato. Credo che, semmai si potrebbe aprire una discussione sugli usi linguistici all'interno di forum et similia, se Altair lo riterrà opportuno. Certo che per un cultore come me del bello stile, la prosa è importante, eppure oggi maiora premunt. Così mi chiedo quale sia la via d'uscita rispetto ad una situazione tanto atroce e come atrofizzata. Non so se l'amore sia l'unica via: il Messia non affermò di essere venuto per portare la spada? Il male va denunciato, combattuto in modo strenuo ed implacabile, senza riccorrere alla violenza, ma amare gli Arconti, essi che sono destinati alla distruzione, non credo sia nelle mie intenzioni.

Ciao
[/quote1271168834]

Capisco zret, ma nonostante io lo capisca solo razionalmente, non si tratta di amare gli arconti o chiunque al loro posto negativo, in un modo convenzionale… il fatto è che io stesso ho solo intuito che esiste l'Amore come energia onnipresente, grazie purtroppo solo a letture e a intuizione fugace, ma credo che riuscendo noi a far nostra quest'energia ( la quale dovrebbe appartenerci come a tutto il cosmo appartiene), potremmo utilizzarla in opposizione al lato oscuro dell'esistenza (che non è altro che il complemento di quello luminoso)… perchè yogananda, cristo, gandhi e molti saggi invocano l'amore come prima arma?
io stesso non ne conosco l'utilizzo, ma immagino che non dicano una banalità per semplice esigenza di patos o per mollezza che voglia lasciare propagare il male… e il fatto del portare la spada , se reale messaggio, potrebbe essere metafora forte di chi voglia sottolineare una decisa azione riformatrice degli animi.
Ma è un discorso infinito… credo comunque che ci sia necessità di lottare, zret, non pubblicizzo la passività vigliacca (che a volte, lo ammetto sento anche io in me), anzi, sarebbe meravigliosa una valanga di nascite di non-violenti satyagraha… il male ha poca forza di fronte a una potenza di anime prive di paura…

chi è bloccato dalla paura può essere assoggettato, perchè è la paura, figlia dell'ignoranza (e questo lo sto capendo sempre di più) a uccidere anche chi fa lo stesso male, mentre chi non offrisse reazione violenta (psichica e fisica) pieno di volontà, coraggio, amore sprigiona un'energia cento volte più potente di una spada.
e, come penso sempre, non è facile.

Ripeto, l'opposizione, l'informazione, il rifiuto, la denuncia, la vista del bene, la vista acuta, sono le prime nostre armi…
poi si spera nell'anima e nella sua pronta crescita… si spera! -|-
ciao zret, e purtroppo di realmente equilibrato ho solo qualche idea… per ora..