Rispondi a: Scie chimiche

Home Forum PIANETA TERRA Scie chimiche Rispondi a: Scie chimiche

#65985

El Mojo
Partecipante

[quote1220020913=El Mojo]
Un'altra cosa che ho potuto notare, essendo appassionato di ornitologia (da ragazzo ero falconiere, ora presferisco vederli liberi) è stata l'assenza di balestrucci, che hanno cominciato a diminuire di numero già da qualche anno per arrivare alla totale scomparsa nella mia zona. Stranamente alcuni topini (specie di rondoni di montagna simili ai “cittadini” ma marron) hanno preso a dimora alcune case della citta, segno a mio parere che in montagna stiano scarseggiando gli insetti. Tutti gli anni una ballerina gialla nidificava in un anfratto su una vecchia casa e quest'anno non si è ripresentata, stessa cosa alcune cinciallegre, ma ho notato anche comportamenti “anomali” sulle specie sempre presenti, ad esempio alcune taccole che la mattina ed il pomeriggio venivano nel mio terrazzo per chiedere da mangiare e bere -gli facevo trovare del pane ed altre cose ed una ciotola d'acqua- nel periodo della nidificazione; poi sono tornate con uno dei loro piccoli e lo hanno lasciato abbandonato in terrazzo perchè malato. Questo piccolo di taccola pur essendo abile al volo si lasciava avvicinare ed aveva una strana espressione come di tristezza, l'ho controllato e pareva ben sano di costituzione ma sicuramente soffriva di una forma di autismo animale. L'ho lasciato girovagare e nutrire e, non potendo far altro, l'ho lasciato andare al suo destino quando ha deciso di riprendere il volo. Quest'anno piu che mai diverse specie di falchi hanno dovuto spingersi in città per trovare il loro cibo, ed è stato frequente vederli scendere in picchiata sui rondoni anche a pochi metri dalle finestre, specialmente alcuni falchi pellegrini. Uno dei quali è stato sorpreso avvinghiato ad un piccione nel terrazzino di una casa al centro. Tutti piccoli segni che dovrebbero realmente far riflettere ma che ai piu passano totalmente inosservati.
[/quote1220020913]
Mi accorgo ora di non aver menzionato l'assiolo, che ogni anno nidificava presso un antico convento di fronte casa, e il cui verso caratteristico “chiu .. chiu .. chiu ..” mi faceva compagnia nelle notti estive. Sparito, così come dal campanile dello stesso convento sono spariti quasi del tutto i piccioni, molto diminuiti di numero.
Se poi penso agli animali che mi capitava di vedere 20 anni fa in campagna, al mare o in montagna…è solo tristezza, la maggior parte spariti, gli altri ormai sempre piu rari. E i cacciatori pretendono di avere aumentate le giornate di caccia…e i politici che vogliono i loro purtroppo numerosi voti cosa si inventano? Frasi del tipo “i cacciatori conoscono l'ambiente e possono quindi essere loro stessi i migliori amici degli animali a loro difesa e tutela..” Quando sento frasi di questo genere mi arrabbio. E' come dire che un borseggiatore è il migliore amico del tuo portafogli!
Ciao amici, buona serata, ai prossimi ricordi…