Rispondi a: Scie chimiche

Home Forum PIANETA TERRA Scie chimiche Rispondi a: Scie chimiche

#65993

sephir
Partecipante

ciao zret ti posso risp solo ora ma volevo dirti che a mio parere non si tratta sempre e solo di disinformazione disonesta, credo piuttosto che vi siano dei casi, forse rari ma non ho abbastanza dati, dove (un po come ho fatto io e penso altri in giro per internet), alcune persone cercano di dare spiegazioni a cio che vedono con propri strumenti e molte non hanno (come credo sia normale) immediatamente l'idea di quante cose implicate vi siano…insomma anche io mi arrabbio con chi non apre gli occhi, certamente, ma dobbiamo pure capire che ci sono tempi umani nel distogtliere lo sguardo da personali convinzioni dovute all' esperienza ( e c'è chi pensa di averne abbastanza ma non per questo, anche se poi sbaglia, è malvagio!) ed è logico che in un argomento come le scie chimiche vi sia chi ripone più fiducia in chi pare più rassicurante e vicino al senso comune delle cose (inquinamento da co2 per esempio) , secondo le leggi intellettuali limitanti oggi vigenti, “più razionale”.

Succede un po come ad un medico che si ritrova di fronte alla medicina orientale: se sei fortunato trovi una persona aperta che vi si confronta, e magari potrebbe accetare molte se non tutte le teorie di base;altri rimangono legati al proprio modus operandi e non riuscirebbero neppure ad aver voglia di considerare vere certe realtà, ma neppure andrebbero a disinformare sulla medicina alternativa, semplicemnte la riterrebbero non idonea e avrebbero difficoltà di fronteal nuovo; e poi esiste come sempre chi vuole assurgere a paladino della conoscenza e della vera verità che passa il tempo a smontare appena può tutto cio in cui a parer suo scientificamente non si puo ne deve credere…che limitatezza! mi dico sempre!a volte qui poi c'è chi si diverte tanto a fare il saccente!ma ho già scritto di questa “specie” di individui, decisamente riconoscibili!.
non posso biasimare la seconda “categoria”, che spesso contiene anche persone che cercano di non cadere nel falso come utti noi!la terza devo dire mi ha sempre molto irritato e non me ne circondo di sicuro perchè non offrono nulla e tolgono molto!

Ciò che ti ho postato giorni fa non la ritengo disinformazione , per lo meno non mi pareva pilotata, ma solo un altro punto di vista (giusto o sbagliato che sia!) che, certo di se stesso, non linciava e denigrava con astio (come invece i reali disinformatori possono fare) le teorie altrui ma solo vi si opponeva in parte, il chè è lecito e normale e a volte può portare non solo confusione ma pure provocare curiosità in chi vuole averla.certo chi si ferma a poche affermazioni ha solo bisogno della sicurezza nell' avere un'unico pensiero da seguire.

zret capisco come ti ho gia detto che per te dev'esserci un lavoro di pazienza continua che probabilmente io non avrei mai, ma ti scrivo questo di cuore perchè per due o tre giorni ho pensato tristemente come degli uomini, di cui molti in buona fede come te , possano cozzare uno contro l'altro mentre si ricerca una verità difficile…a come questo cozzare possa portare infine a perdere il filo del discorso basilare da parte dei nuovi arrivati (ma anche dei vecchi) che volessero capire…
forse la mia è un utopia di totale accordo e amichevole scambio di considerazioni e il sottofondo di continua rivalità e lotta che ci è stato insegnato dalla vita non aiuta di certo.

Sono triste perchè è difficle cogliere il vero nelle cose in ogni evento in ogni situazione….è un percorso personale che può richiedere errori contrappesi e contraddizioni dilutie nel tempo.
Per lo meno io non sono così lineare e prima di capire ho bisogno di un bel po di raffronti!

ti saluto con l'augurio che un giorno non ci sia più bisogno di scovarla la realtà, che tutti gli occhi siano aperti allo stesso modo, e che finisca il tempo di chi vuole chiuderceli. :bay:
ciao zret