Rispondi a: Scie chimiche

Home Forum PIANETA TERRA Scie chimiche Rispondi a: Scie chimiche

#66165

altair
Partecipante

[quote1224695355=Zret]
Altair, le fonti ed i documenti spesso ufficiali sono innumerevoli. Citerei, in primis, il documento dell'Air Force 2025, ma non dimentichiamo gli studi di Scott Stevens (meteorologo), Neil Finley (fisico), Michael Castle (biologo), Donald Scott (medico), Carolyn Palit (attivista che ha pubblicato documenti declassificati dall'AF), H. Staninger (medico) etc. Le scie sono un'arma micidiale che hanno causato un aumento esponenziale di malattie neurodegenerative. Di recente Antonio Di Pietro ha ammesso che le scie chimiche esistono e che gli scopi sono quelli indicati.

Ciao
[/quote1224695355]

Zret una parte degli scopi delle scie chimiche elencati sono chiaramente pure ipotesi, del tutto prive di riscontri concreti, lascio a te distinguere ciò che ha una base solida da ciò che invece è solo frutto di deduzioni.

Sarebbe bene fare sempre questo tipo di distinzioni.

La mia impressione allo stato attuale è che il fenomeno scie chimiche, senz'altro reale e preoccupante, (oggi ho assistito ad irrorazioni durate l'intera giornata e ho scattato foto interessanti), stia diventando per alcuni come un figlio che ci piace veder crescere e che ogni giorno si arricchisce di nuovi contenuti.

Aurea mediocritas, evitare di strafare nella formulazione di argomentazioni, si corre il rischio di ottenere l'effetto contrario su chi sta prendendo consapevolezza del fenomeno; chi ne sa poco e comincia ad interessarsene (e sono la massa) quando legge di nanomacchine e controllo del pensiero, si fa una bella risata e si tranquillizza, pensando che siano tutte fantasie di chi non ha di meglio da fare.

Per concludere ripropongo ancora una volta alcune considerazioni, chiare, semplici e ragionevoli che fin'ora non hanno trovato risposta.

Coloro che guidano gli aerei, possono essere benissimo ignoranti prezzolati che non sanno di preciso cosa stanno facendo, ma c'è senz'altro un buon numero di persone che sa con precisione cosa sta succedendo.

Ebbene, costoro non vivono nell'alto dei cieli, vivono (si spera) come tutti noi sulla terra, e quindi come tutti noi subirebbero gli effetti delle scie che, si presume, sono negativi.

A questo punto non resta che formulare due ipotesi.

Coloro che predispongono le irrorazioni sono comuni mortali come noi, gli scopi sono prettamente militari (controllo del clima, comunicazioni) e di conseguenza buona parte delle ipotesi nefaste si azzerano.

Coloro che stanno dietro le scie non sono comuni mortali; se si crede in questa possibilità ogni ipotesi acquista spessore, poiché nulla può essere, a questo punto, scartato.