Rispondi a: Cerchi nei campi di grano

Home Forum MISTERI Cerchi nei campi di grano Rispondi a: Cerchi nei campi di grano

#6751

lila
Partecipante

Richard l'ultimo cerchio nel grano mi sembra essere una figura toroidale.

questo è il diagramma

Secondo me il cerchio nel grano non rappresenta il nostro sistema solare ma qualcosa che riguarda l'energia .
Ho trovato questo su Wikipedia:

Un tokamak (acronimo del nome in russo “тороидальная камера с магнитными катушками”, “Cella toroidale con bobine magnetiche”), è una macchina di forma toroidale che, attraverso il confinamento magnetico di isotopi di idrogeno allo stato di plasma, crea le condizioni affinché si verifichi, al suo interno, la fusione termonucleare allo scopo di estrarne l'energia prodotta.

Il tokamak è una macchina sperimentale in via di ottimizzazione. Recentemente ottimi risultati sono stati raggiunti con i progetti FTU e JET. Rosee sono le prospettive introdotte con il progetto, giunto quasi alla versione definitiva, di ITER.

Principi generali di funzionamento [modifica]
La miscela di gas presenti all'interno del tokamak è generalmente composta da due isotopi dell'idrogeno: deuterio e trizio. La mistura di gas allo stato di plasma risulta essere completamente ionizzata pertanto controllabile, sfruttando la forza di Lorentz, attraverso degli opportuni campi elettromagnetici esterni.

I campi magnetici esterni sono di due tipi: campo toroidale e campo poloidale.
Il primo, generato per mezzo di bobine poloidali, permette di generare un forte campo diretto lungo l'asse del toro che vincola le particelle cariche a fluire lungo quella direzione.
Il secondo, generato per mezzo di bobine toroidali, permette il controllo della posizione del plasma all'interno del toro.

Il plasma per raggiungere le condizioni di fusione termonucleare deve soddisfare particolari condizioni espresse nel dettaglio dal criterio di Lawson (anche se è più appropriato, nel dimensionamento dei tokamak, usare il criterio di ignizione)
Per il raggiungimento di queste condizioni un fattore importante è la temperatura del plasma, per l'innalzamento della quale viene trasmessa altissima energia al plasma attraverso varie tecniche, tra cui sono da citare: il riscaldamento ohmico, l'introduzione di particelle ad alta energia nonché irraggiamento di campi elettromagnetici alla frequenza di risonanza per mezzo di antenne a RF.

http://it.wikipedia.org/wiki/Tokamak

quindi fusione nucleare controllata

La speranza è quella di ottenere l'ignizione del plasma, un fenomeno che si autososterrebbe, per poter estrarre energia da fusione nucleare, un'energia che non lascia scorie radioattive né è passibile di esplosioni o fughe di radiazione e in tal senso è un'energia completamente “pulita”.