Rispondi a: l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina Rispondi a: l’ italia in rovina

#67842

marì
Bloccato

Una donna ha due vertebre rotte, un poliziotto una frattura a un braccio
Cede un pilone di un viadotto
sulla Caltanissetta-Gela: due feriti

La strada era stata inaugurata poco più di tre anni fa dopo trenta di attesa

CALTANISSETTA – Un giunto di un viadotto sulla statate 626 Caltanissetta-Gela ha ceduto creando una gradino sulla carreggiata, contro il quale sono finiti un'auto e una moto in transito. Due persone sono rimaste ferite. I vigili del fuoco hanno bloccato il traffico e al viadotto, lungo 1.480 metri a 90 metri d'altezza, non si può accedere neanche a piedi. In pratica la strada poggia su un solo lato come se penzolasse. Il giunto che ha ceduto è quello del nono pilone in direzione di Gela, forse per il cedimento del terreno sottostante. La strada era stata inaugurata poco più tre anni fa dopo trent'anni di attesa.

FERITI – Le due persone rimaste ferite sono Monia Greco, 32 anni, che viaggiava con i suoi due figli, rimasti illesi, e Gaetano Curasi, 28 anni, un poliziotto che viaggiava in moto. La donna ha riportato la frattura di due vertebre dorsali, mentre il poliziotto una frattura al braccio.

INCHIESTE – La procura di Caltanissetta, anche se non competente per territorio, ha aperto un'inchiesta per comprendere quante imprese sono state coinvolte nella costruzione, chi ha fornito il materiale e quali sono le cause dello smottamento. I lavori sulla 626 per circa quindici anni rimasero interrotti per la presenza di infiltrazioni mafiose. La direzione distrettuale antimafia vuole accertare se vi siano collegamenti fra il cedimento e le inchieste che sta conducendo attualmente sul calcestruzzo depotenziato. Intanto anche la procura di Gela, competente per territorio, ha aperto una sua inchiesta per accertare le cause del crollo. L'Anas Pietro Ciucci ha nominato una commissione per accertare le cause dell'accaduto. Da parte sua la Calcestruzzi spa, attraverso una nota, ha fatto sapere di non aver effettuato alcuna fornitura di calcestruzzo per realizzare il viadotto “Geremia II”.

«INACCETTABILE» – «Quanto accaduto al viadotto sulla Gela-Caltanissetta è gravissimo. Non è accettabile che un'opera inaugurata solo nel 2006 possa subire una crisi strutturale così dirompente» ha detto Altero Matteoli. Al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ha fatto eco il sindaco di Gela Rosario Crocetta. «Sempre più spesso – ha detto – assistiamo ad opere pubbliche nuove che improvvisamente crollano. Il cedimento del pilone sulla statale Caltanissetta-Gela è una vergogna inaccettabile se si considera che l'opera è stata inaugurata non più di tre anni fa. [color=#ff0000]D'altra parte lo scandalo del calcestruzzo interessa in lungo e in largo la penisola, da Caltanissetta, da dove è partita l'inchiesta nei confronti della Calcestruzzi spa, sino all'Abruzzo».[/color]

il video
http://palermo.repubblica.it/multimedia/home/6050668

fonte
http://www.corriere.it/cronache/09_maggio_21/cede_pilone_viadotto_61a2b8ee-45fc-11de-8c01-00144f02aabc.shtml

Chiaro eh? … qui sta a crollare tutto … siamo agli sgoccioli :grrr: