Rispondi a: l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina Rispondi a: l’ italia in rovina

#68008

Tillandsias
Partecipante

[quote1246618695=sephir]
Stiamo assistendo all'epilogo di ogni senso di civiltà nel paese in cui abitiamo.
Non credo si possa dire che ogni risultato in queste elezioni sarebbe stato equiparabile.

Credo che il baratro si sia avvicinato oggi molto più di quanto ognuno di noi pensi.
Non esiste più neppure la parvenza di una rappresentanza oppositiva in parlamento (che non crolla, purtroppo, solo attraverso cariche blande-rivoluzionarie pensate o male agite).
La sinistra, che tanto oramai facciamo equivalere alla destra, bè, ora non c'è proprio, abbiamo spolverato il campetto da calcio ai genietti del momento!Un paio di razzisti xenofobi qui;qualche intollerante li; due o tre con vaghe idee fasciste la e piccoli sprazzi di allegro revisionismo storico vecchia maniera che ci aiuterà a dimenticare meglio obliate idee, troppo lontane…
meno male che arriveranno nuove infrastrutture e pensioni per tutti!

Continuo a pensare che le colpe qui non siano solo al vertice piramidale della società che karmicamente abbiamo creato-meritato, nel suo essere tele-guidata da poteri
troppo subdoli per essere eliminati solo con un voto, ma pure dall'irresponsabilità di chi ha pensato che “uno vale l'altro” ” nessuno mi rappresenta” “non voto”… è u momento troppo troppo delicato per questo!

Si è lasciato quindi il portone aperto non ad un ladro (lo sono quasi tutti no?) ma ad un fascista-mafioso conclamato-patentato… ora sarà facile pensare “veltrusconi” … chi non ha votato potrà pensare sia la stessa cosa.
da parte mia non lo penso, e non mi ritengo un ingenuo fuorviato per questo.
Vedevo già la crisi imperante (millenaria!), come tutti, e ora gli abbiamo voluto dare il nome e la forma peggiore a nostra disposizione!(spero non degli ultimi millenni)
Come se ad uno zoppo avessimo voluto dare una bella spinta verso l'immobilità totale.

Che qualche energia positiva ( o rivoluzione) venga a darci una mano.

Ps:
scusate ma sono troppo amareggiato.

[/quote1246618695]
Penso proprio la stessa cosa.

Forse è quello che ci meritiamo: noi con il nostro grande passato abbiamo demolito il nostro futuro con un presente minimalista e qualunquista, che parte dalla raccomandazione quotidinana arrivando alla corruzione spicciola.

Io on sono preoccupato: io sono rassegnato.

Ho deciso che mi trasferirò in una piccola città, possibilmente con tanto verde e poche anime; mi isolerò da una realtà che altri stanno cotruendo senza rendersi conto di quanto siano scellerati.
Un bel libro di Grisham, una limonata fredda, dondolante su un'amaca lievitante fra due alberi… …
… … …
… …

Vorrei fare qualcosa ma la mediocrità che mi circonda è talmente dilagante da essere oramai inarrestabile.