Rispondi a: l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina Rispondi a: l’ italia in rovina

#68209

marì
Bloccato

[quote1252944018=Marì]
Bravo Tilopa :ok!: questa sera c'e' la seconda puntata da non perderla, mi raccomando :lente:

in questo video scatta l'automatico delle 10 parti, e' piu' comodo per chi le vuole guardare senza andare a cercare il video successivo

[link=hyperlink url][youtube=450,385]7DCC59FA15441C0F&hl=en&fs=1[/link]

Bravissimo Iacona! :bravo: Santoro ha fatto ottima scuola eh #=

[/quote1252944018]

L'alto commissario per i diritti umani denuncia le politiche che violano il diritto internazionale
Navi Pillay cita la strage degli eritrei: “Bisogna prima verificare se fuggono da persecuzioni”

Immigrati, l'Onu attacca l'Italia
'Respingimenti violano diritti umani'

Attacco anche sui rom: “Subiscono trattamenti degradanti”
Fini in Abruzzo: “Non bisogna aver paura dell'immigrazione”

GINEVRA – L'Alto Commissario Onu per i diritti umani, Navi Pillay, denuncia le politiche nei confronti degli immigrati, “abbandonati e respinti senza verificare in modo adeguato se stanno fuggendo da persecuzioni, in violazione del diritto internazionale”.
In un discorso previsto per domani e anticipato a Ginevra, la Pillay cita il caso del gommone di eritrei rimasto senza soccorsi tra la Libia, Malta e Italia, ad agosto. E spiega che “in molti casi, le autorità respingono questi migranti e li lasciano affrontare stenti e pericoli, se non la morte, come se stessero respingendo barche cariche di rifiuti pericolosi”.

“La pratica della detenzione dei migranti irregolari, della loro criminalizzazione e dei maltrattamenti nel contesto dei controlli delle frontiere deve cessare – aggiunge Pillay – . Oggi, partendo dal presupposto che le imbarcazioni in difficoltà trasportano migranti, le navi le oltrepassano ignorando le suppliche d'aiuto, in violazione del diritto internazionale. In molti casi – aggiunge l'Alto Commissario per i diritti umani – , le autorità respingono questi migranti e li lasciano affrontare stenti e pericoli, se non la morte, come se stessero respingendo barche cariche di rifiuti pericolosi”. L'Alto commissario cita in proposito la situazione nel Mediterraneo, nel Golfo di Aden, nei Caraibi e nell'Oceano indiano.

L'Italia discrimina i Rom – “I rom in Italia subiscono trattamenti degradanti”. Nel testo dell'intervento inaugurale alla dodicesima sessione del Consiglio dell'Onu, Navi Pillay scrive che “in Italia c'è stata un'abbondante documentazione di discriminazione e trattamente degradanti nei confronti della popolazione Rom”. Oltre all'Italia, la Pillay menziona l'Ungheria, la Slovacchia e la Bulgaria, paesi in cui è ancora molto forte il sentimento anti-rom. “Sono consapevole degli sforzi in buona fede per affrontare il problema, ma deve essere fatto di più per porre fine a questa discriminazione”, afferma Pillay.

Fini torna sul tema immigrazione – Sul tema dell'immigrazione è tornato il presidente della Camera, Gianfranco Fini, in occasione della sua visita sui luoghi del terremoto in Abruzzo: “Pensare alla storia di Nancy Pelosi – ha detto Fini citando il caso della portavoce del Congresso Usa – dimostra che non solo si può essere orgogliosi delle radici italiane, ma anche che non occorre avere paura dell'immigrazione né dubitare sulla possibilità di una vera integrazione” degli immigrati.
“La presidente Pelosi – ha detto Fini – italo-americana d'Abruzzo, dimostra il legame profondo tra i nostri popoli che si è confermato nei momenti tragici. La nostra comunità oltreoceano è importante. Chi è partito diversi anni fa da queste montagne oggi è inserito a livelli altissimi nella politica e nell'economia di quel paese”.

(14 settembre 2009)
http://www.repubblica.it/2009/08/sezioni/cronaca/immigrati-11/onu-14/onu-14.html