Rispondi a: l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina Rispondi a: l’ italia in rovina

#69204

sephir
Partecipante

Ora spero che questi giornali esagerino la questione… altrimenti qua c'è gente a roma (infiltrata ovvio) che vuole ripetere le solite porcate per infangare il bene e la voglia di cambiamento! e subito se incolpano i no tav! cerco qualche sito non allineato va…
Qualcuno sa cosa sta accadendo in tempo reale?

AGGIORNAMENTI VIA MAIL

Ci siamo. Alle 14 il fischio di inizio e il via libera alla protesta che spingerà centinaia di migliaia di “indignati” a dire basta in 851 città del mondo. Come? Sfilando in corteo, scendendo in piazza, facendo massa e urlando a gran voce “noi la crisi non la paghiamo”. A Roma il terreno di gioco è già stato scaldato nei giorni scorsi: la lunga notte di via Nazionale e e il sit in davanti a Bankitalia hanno contribuito ad accendere la tensione. Oggi però la resa dei conti.

Tra i 100.000 e i 200.000 i manifestanti attesi che da Piazza della Repubblica, punto di partenza del corteo, raggiungeranno piazza San Giovanni dopo aver invaso via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza del Colosseo, via Labicana, viale Manzoni e via Emanuele Filiberto. Un secondo 14 dicembre? Il timore c'è, l'atmosfera certamente è caldissima e noi la seguiamo minuto per minuto. Di seguito tutti gli aggiornamenti.

LA DIRETTA DALLA PIAZZA
ore 13.30: Centinaia di studenti sono partiti in corteo da piazzale Aldo Moro, davanti alla sede dell'Università La Sapienza di Roma, per raggiungere piazza della Repubblica, dove confluiranno nel corteo degli indignati a Roma, in occasione della Giornata della rabbia. In testa ci sono gli occupanti del Teatro Valle, mentre alcuni manifestanti hanno acceso fumogeni. A sfilare ragazzi, molti anche minori, con felpe nere e caschi in mano.

INDIGNATI DA LA SAPIENZA A PIAZZA DELLA REPUBBLICA –

ore 14.00: Un grande striscione con su scritto 'People of Europe: rise up!' apre il corteo appena partito da piazza della Repubblica. I manifestanti, diretti a piazza San Giovanni, stanno procedendo lentamente su via Cavour. “Siamo partiti in anticipo perché eravamo troppi e la piazza non ci conteneva”. Lo affermano alcuni manifestanti alla testa del corteo. Altri striscioni recitano: “Indignato per questo mondo speculato” e ancora “avete rubato anche i nostri sogni, siamo qui per riprenderceli”.

ore 14.20: Alcuni manifestanti stanno bruciando le bandiere dell'Italia e dell'Unione Europea che sventolano sul tetto di un hotel mentre il corteo degli indignati sfila per via Cavour. I manifestanti indossando maschere bianche come quella di Guy Fox, il protagonista di 'V come Vendetta'.Dopo il blitz sono stati lanciati volantini: “E' la vendetta Precaria”.

ore 14.38: Sono davvero tanti i manifestanti che avanzano in corteo con tende e sacchi a pelo rispondendo così al “Yes, we camp”, parola d'ordine della protesta che invita i partecipanti ad accamparsi in città. Mentre il corteo continua su via Cavour le forze dell'ordine hanno creato tre cordoni di blocco per impedire l'accesso a via Nazionale.

ore 14.50: Su via Cavour due auto, tra quelle parcheggiate, sono state danneggiate. I manifestanti hanno rotto vetri e parabrezza di una mini bmw e di una mercedes. Altro attacco alla vetrina del supermercato SuperElite, altezza fermata metro Cavour, che è stata completamente distrutta. Un auto in fondo alla strada verso il Colosseo è stata data alle fiamme e la testa del corteo, a pochi metri dal fuoco, si è spaccata in due. Qualcuno spaventato sembra intenzionato a fare marcia indietro.

ore 14.54: Un gruppo di manifestanti ha sfondato la vetrina di una banca a via Cavour a Roma usando un palo della segnaletica stradale precedentemente divelto. Il gruppo, mimetizzato tra i manifestanti, si è staccato e rapidamente ha devastato la vetrina della banca. Poi dopo il blitz si è dileguato.

ore 15.00: Altre due auto pesantemente danneggiate, una verso largo Corrado Ricci.

ore 15.10: In fiamme un distributore di benzina Ip.

ore 15.18: Un' altra auto in fiamme sempre su via Cavour e distrutte le vetrine delle Poste.

ore 15.25: Una ventina di inflitrati con caschi in testa e cappucci stanno viaggiando verso la testa del corteo, contestati e rincorsi dagli stessi manifestanti. Si respira un'atmosfera di tensione sempre maggiore.

ore 15.30: Tra i manifestanti 'in nero', quelli che hanno compiuto atti di teppismo, ci sono anche un uomo con un bambino di circa 10 anni, presumibilmente padre e figlio. Anche il bambino ha il volto travisato con una kefiah. I due si spostano all'interno dello spezzone in nero che è andato aumentando. Tra i manifestanti in nero si vedono le bandiere dei No Tav, Autonomia Contropotere e in testa al blocco una bandiera rossa e nera.


http://www.romatoday.it/cronaca/manifestazione-15-ottobre-2011-roma-diretta.html