Rispondi a: l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina Rispondi a: l’ italia in rovina

#69537

Anonimo

http://www.appelloalpopolo.it/?p=5141.

La seconda morte della patria

Scritto da Stefano D'Andrea
Martedì 06 Dicembre 2011 20:48
Politica e Beni Comuni
Valutazione attuale: / 19
ScarsoOttimo
di Stefano D'Andrea – appelloalpopolo.it.

Durante gli anni del fascismo, lo Stato italiano, unificato da pochi decenni con la violenza bellica, forgiò con le leggi la nazione e sviluppò un potente e violento nazionalismo. Il nazionalismo e l'alleanza scellerata con la Germania, non certo il semplice tradimento dell'8 settembre 1943, condussero alla (prima) morte della patria. I comunisti, e in generale i membri del CLN, si trovarono a combattere per ricostruire la patria. L'appello alla resistenza contro lo straniero, scritto dall'allora rettore comunista dell'Università di Padova Concetto Marchesi, è inequivocabile:

“Studenti:… Una generazione di uomini ha distrutto la vostra giovinezza e la vostra Patria. Traditi dalla frode, dalle violenza, dall’ignavia, dalla servilità criminosa, voi insieme con la gioventù operaia e contadina, dovete rifare la storia dell’Italia e costruire il popolo italiano”.

Il contenuto dell'appello era già stato annunciato da Concetto Marchesi nel discorso inaugurale dell'anno accademico, tenuto il 9 novembre 1943, anche dinanzi a miliziani repubblichini:

“Giovani, confidate nell'Italia. Confidate nella fortuna, se sarà sorretta dalla vostra disciplina e dal vostro coraggio: confidate nell'Italia, che deve vivere per la gioia e il decoro del mondo, nell'Italia che non può cadere in servitù, senza che si oscuri la civiltà delle genti”(1).

continua…..