Rispondi a: l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina Rispondi a: l’ italia in rovina

#70160

sephir
Partecipante

Passera si gira e ti dice “Forza, dimmi cosa devo fare allora”. E tu cosa gli sai rispondere?

Ma vi rendete conto di cosa accadrà a Rimini e a Cagliari il 20-21, 27-28 Ottobre?

Accadrà che cinque macroeconomisti di livello mondiale istruiranno tutti voi su come realmente entrare al Ministero del Tesoro a Roma e realmente salvare l’Italia; su come realmente gestire la Banca d’Italia e realmente difendere il Paese coi tassi di cambio; su come realmente creare la piena occupazione e realmente salvare i servizi pubblici; su come realmente fare crescita di PIL che sia realmente fatturati per le aziende e consumi necessari.

REALMENTE.

Ma lo state capendo cosa dico? No? Allora ciascuno di voi si faccia questa domanda:

Io oggi, io che protesto, io che chiedo reddito, io che mi dispero e maledico i politici, io oggi però saprei proporre a un Passera, a un Tremonti, a un Visco, a Napolitano, a Squinzi come ve-ra-ment-te si fa a gestire il mio Paese?

Sì, perché se no siamo un’ondata di pecore e li facciamo ridere. Sì, perché basta che domani un qualsiasi Passera o Fornero si girino e dicano a te, a te che stai leggendo “Ok bel signore, si accomodi e mi dica cosa devo fare da domani. Forza”, e tu che fai? Balbetti come un’oca, ecco cosa fai.

Ma se venite a Rimini e a Cagliari, se ne uscite col Manifesto Economico MMT di Salvezza Nazionale per aziende e cittadini, stilato da cinque giganti dell’economia al livello della Federal Reserve americana o di un governo come fu Mitterrand, allora siete blindati, protagonisti, glielo sbattete in faccia e quelli sbiancano.

Perché sarete gli unici in Italia – fuori dai blog dei fantasisti e dagli arzigogoli dei professorini che mai però vi offrono STRUMENTI – ad avere realmente il percorso nei dettagli per salvare il Paese.

Pensateci. Non la si può perdere questa opportunità di diventare protagonisti della propria vita. Quaranta o cento euro per questo e poi il coraggio di sostenerlo.

http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=436