Rispondi a: l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina Rispondi a: l’ italia in rovina

#70372

sephir
Partecipante

[quote1358117995=Astralopiteco]
http://www.fermareildeclino.it/

Sephir, ho letto e condivido il tuo grido di dolore. Contro l'italia in rovina, la difficolta' sta nell'individuare la gente per bene che si aggrega per fare qualcosa, i media oscurano, ovviamente…e con grande abilita'. A me piace Fermare il Declino. Liberali, economisti, al di fuori dei vecchi schieramenti. Nei sondaggi sono dati in crescita, in certi sondaggi oltre il 4%. Ho aderito, se qualche cambiamento epocale si fa strada sul fronte dell'energia, Keshe e compagnia, servira' una sponda politica. Non perdiamoci d'animo.
[/quote1358117995]

Ciao Astralopiteco, credo che la situazione da allora sia ancora peggiore, ma credo anche che sia in questi momenti (a volte lunghi certo) che possano avvenire reali cambiamenti.

Giannino lo conosco poco sai, ma avendo sentito qualche dibattito, soprattutto con presente barnard (la cui limpidezza e dirittura d'animo ammiro da anni…oltre che la validità della me-mmt, nonostante nessuno sia perfetto ci mancherebbe), non mi ha convinto…. ma se tu hai sentito, informandoti bene, che hanno una carica positiva, in grado di appoggiare rivoluzioni come quelle di keshe (incrocio le dita) niente da dire.

Se ti interessa ho letto il post di richard dopo il tuo e la lista “per il bene comune” nel suo sito ha un banner, fra gli altri, che sostiene la ricerca sulle LERN… è un segno direi molto positivo!
in effetti i video di Monia Benini che il buon Brig spesso pubblica sono sempre in linea con le denunce e le speranze che qui dentro più o meno condividiamo…chissà.

al di là di tutto, il rischio rimane sempre quello del dibattito su “chi o cosa mi rappresenta meglio”, trappola non da poco… Ognuno nella propria vita personale prima di qualunque gesto elettorale, utile o meno, dovrebbe porre nuove basi e costruire una nuova “società interiore”, gestendo le proprie scelte quotidiane, i gesti, le abitudini di pensiero, alimentari, mediche e culturali…. il lavoro difficile davvero che ognuno di noi ha dovuto scoprire come verità lentamente negli anni (ma qualche maestro da fanciulli no, eh!) non è tanto scegliere chi votare o se votare, ma cambiare la propria vita dove è necessario…innaffiare i semi giusti… e agire nella vita con nuovi occhi.
non mi dilungo oltre su dubbi politici e altro, spero solo per noi che queste elezioni non siano fonte di altro rammarico…
grazie per la condivisione emotiva astralopiteco, e come dici tu, non perdiamoci d'animo.
:bay:

Ps: anche se letto questo …

“Giratevi a Est per favore. A due passi da noi c’è l’olocausto di un popolo distrutto da una guerra d’aggressione. E anche questa volta l’aggressore principale è tedesco. Le notizia che arrivano dalla Grecia sono di quelle che uno non ci può credere. Li hanno ricacciati al medioevo. I greci stanno disboscando i parchi, i campi e le colline per scaldarsi. Buttano nel fuoco i libri di casa, i mobili, qualsiasi cosa bruci, con vernici e tutto. Ad Atene le malattie polmonari sono aumentate del 300% a causa dei fumi della legna arsa negli appartamenti. Ma vi rendete conto? Bruciano legna in casa, nel condominio, per non morire di freddo.”
http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=546

… bè, un bel pò ti inc—i… spero davvero che avremo le forze e lo spirito per rifiutare e non costruire più in massa questa ferocia.