Rispondi a: l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina Rispondi a: l’ italia in rovina

#70741
Richard
Richard
Amministratore del forum

Nel 1892 nasce la General Electric Company dalla fusione della Edison con la Thomas-Houston Company, operazione che fu curata da J. P. Morgan, famoso uomo d'affari newyorkese del tempo, fondatore della JP Morgan e membro della “Associazione dei trecento”, nata nel 1729 dalla Compagnia Inglese delle Indie Orientali.
http://it.wikipedia.org/wiki/General_Electric

http://www.museocilea.it/index.php?id=671
Olivetti

Franco Filippazzi: “ELEA: storia di una sfida industriale”, in Luigi Dadda: “La nascita dell’informatica in Italia”, POLIPRESS, Milano 2006

Il Gruppo di intervento ha subito un’idea ben precisa sul da farsi: la parte elettronica è un peso e un intralcio peril resto dell’azienda. Durante l’assemblea degli azionisti FIAT dell’aprile1964, il presidente Vittorio Valletta dichiara: “La società di Ivrea è strutturalmente solida, sul suo futuro pende però una minaccia, un neo da estirpare: l’essersi inserita nel settore elettronico”. Alle parole seguono rapidamente i fatti; nell’agosto del 1964, il “neo” viene estirpato, vendendo (o meglio, svendendo) la Divisione Elettronica alla General Electric.

Mario Tchou morì in un incidente d'auto il 9 novembre 1961, a soli 37 anni, mentre si recava a Ivrea per discutere del progetto di una nuova architettura hardware a transistor, basata su un nuovo software: il nuovo progetto avrebbe dovuto utilizzare come linguaggio di programmazione preferenziale il Palgo, derivativo dell'ALGOL, e un assembler di nome PSICO. L'improvvisa morte di Tchou, successiva di un anno alla morte prematura di Adriano Olivetti, decretò la fine del progetto Elea (il laboratorio guidato da Tchou fu in seguito venduto alla General Electric). Entrambe le morti chiudono un'importante stagione per l'elettronica italiana, che vedeva allora la leadership industriale e tecnologica della Olivetti.
http://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Tchou