Rispondi a: l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina Rispondi a: l’ italia in rovina

#70886

suconlavita
Partecipante

Ho sempre considerato Berlusconi come uno dei massimi responsabili della decadenza sociale e morale dell'Italia negli ultimi 30 anni attraverso l'utilizzo più o meno consapevole delle sue tv. Inoltre lo considero il responsabile dell'impennata assurda delle valutazioni nel calcio mercato avendo di punto in bianco deciso di acquistare il calciatore Lentini si dice 60 miliardi di vecchie lire quando la valutazione dei calciatori meglio pagati a livello europeo si aggirava intorno ai 3-4 miliardi:da allora lo standard di riferimento è partito da lì. Però Berlusconi ha il merito di aver ritardato di 20 anni l'attuazione dell'agenda della Elite anglo americana ai danni dell'Italia. E cioè il declassamento da quinta potenza mondiale attraverso la perdita della sovranità monetaria, la privatizzazione delle aziende strategiche italiane (eni,enel, telecom, ecc), la deindustrializzazione e l'aumento della disoccupazione per creare manovalanza pronta a lavorare per 400/500 euro al mese. Questi diktat ci sono stati gentilmente comunicati nel 92 a bordo del Britannia.

Si doveva cominciare con la demolizione del sistema partitico che non voleva sottostare a questo diktat assurdo, cosa che è avvenuta. Il partito che ha accettato di eseguire i compiti è rimasto in piedi. E per abbattere le ultime resistenze ci sono state le stragi di Milano, via Palestro- firenze, via georgofili- Roma basilica non ricordo. Il personaggio politico che si è esposto in prima persona nel rifiuto (Bettino Craxi) abbiamo visto come è finito. La magistratura è stata funzionale. funzionalissima per eseguire il programma.
Nel 2011 Berlusconi continuava ad opporsi a questa agenda nonostante gli attacchi attraverso i processi che non voglio dire che siano stati campati in aria ma funzionali e ad orologeria. Dopo la minaccia di mandare l'italia in bancarotta da parte degli emissari di Bruxelles non acquistando i nostri titoli di stato Belusconi continuava a temporeggiare fino a quando, circa un asettimana dopo, le azioni mediaset sono state buttate giù del 10% ed è stato allora che si è fatto da parte. C'è stato il golpe di Monti, poi di Letta, adesso di Renzi, ma l'agenda è quella del 92.
C'è stato un ritardo di venti anni, perchè comunque Berlusconi ha rappresentato un potere a sè che ha interferito con le decisioni dei nostri padroni storici.
P.s. Gli attacchi a Berlusconi sono cominciati quando testardamente voleva mandare avanti l'accordo con Eni-gazprom per essere meno dipendenti dal circuito Yankee e ricordo un articolo a doppia pagina sul corriere pochi giorni dopo l'insediamento del nuovo ambasciatore statunitense in Italia che iniziava così: LA POLITICA ENERGETICA DEL GOVERNO ITALIANO NON E' GRADITA AGLI STATI UNITI. Due mesi dopo sono iniziate le rivelazioni della D'addario, delle escort di Bari, di Tarantini, ecc. Infatti l'accordo Eni- Gazprom non esiste più nella modalitaà 50-50 ma è subentrata anche la Francia.
Scusate le imprecisioni ma il succo è questo