Rispondi a: Riscaldamento globale?

Home Forum PIANETA TERRA Riscaldamento globale? Rispondi a: Riscaldamento globale?

#71064
Richard
Richard
Amministratore del forum

sulla notizia del riscaldamento degli altri pianeti c'è contrasto
è il contrario zret
la notizia del riscaldamento degli altri pianeti spinge a cercare le cause nel sole ed eventualmente in una causa esterna all'eliosfera
https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.4020

come leggi qua: “L'Accademia delle Scienze Russa afferma ufficialmente che le principali ragioni del riscaldamento globale sono totalmente differenti da quelle annunciate dal Panel Intergovernamentale delle NU sul Cambiamento Climatico (IPCC).”

chiaramente non si esclude l'inquinamento umano, ma non sarebbe la causa principale

https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.300
“Le correnti alterazioni PianetoFisiche della Terra, stanno divenendo irreversibili. Esistono forti evidenze per cui queste trasformazioni vengano causate da materiale altamente carico e da una non uniformità energetica nello spazio interstellare anisotropico penetrata nell'area interplanetaria del nostro Sistema Solare. Questa “donazione” di energia sta producendo processi ibridi e stati energetici eccitati in tutti i pianeti, come nel Sole. Gli effetti qua sulla Terra si trovano nell'accelerazione dello spostamento dei poli magnetici, nella distribuzione di ozono verticale e orizzontale e nell'aumento di frequenza e magnitudine degli eventi climatici catastrofici. Esiste un'alta probabilità che ci stiamo muovendo in un rapido periodo di instabilità nelle temperature simile a quello avvenuto 10.000 anni fa. La risposta adattativa della biosfera e dell'umanità a queste nuove condizioni, può portare ad una revisione globale della gamma delle specie e della vita sulla Terra. Solo tramite una profonda comprensione dei cambiamenti fondamentali che stanno avvenendo nell'ambiente naturale attorno a noi, i politici e i cittadini, saranno capaci di ottenere l'equilibrio con il rinnovato flusso degli stati e dei processi PianetoFisici.”

Quindi se la causa viene dall'esterno del sistema solare, non possono raccontare ancora le barzellette sulla CO2 e oltretutto credo che qualcuno non voglia che si sappia di queste rapide modificazioni nella nostra zona di galassia.
Che lo si legga su internet è un problema minimo, il problema evidentemente è che non debba essere supportato a livello pubblico in modo esauriente e importante.
Non voglio dire che l'uomo non abbia responsabilità, ma che le cose non vanno strumentalizzate ma andrebbero dette per come sono visto che oltretutto sono cosi importanti e per tutta l'umanità.

Inoltre sembra che queste mutazioni vadano ben oltre il nostro sistema solare, parlo di almeno una zona di galassia

https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.3163

“Con grande sorpresa, i dati raccolti hanno dimostrato che la stella del nord ha invertito “la sua rotta” incrementando la sua attività e la sua luminosità fino a mostrare una variazione di brillantezza del 4%, «come se stesse respirando» ha osservato Dennis Stello dell’università di Sydney che ha contribuito allo studio. Le ragioni del fenomeno sono ancora inspiegabili, per chiarirle il gruppo di ricerca autore della scoperta che sarà pubblicata sulla rivista The Astrophysical Journal, ha programmato di incrementare le osservazioni.”

——————–

Un articolo recente su Science News, che trovate al link (ndt. ), ci mostra la possibilità dell'esistenza del fenomeno della “Grande Macchia Rossa” al di fuori del Sistema Solare, in questo caso sulla stella gigante Betlegeuse. Molto facilmente future ricerche confermeranno che tali macchie esistono alla latitudine di 19.5°:

LA PRIMA IMMAGINE DIRETTA DELLA SUPERFICIE DI UNA STELLA diversa dal nostro sole è stata riportata da Andrea Dupree del Harvard-Smithsonian. La superficie della stella, Betelgeuse, è stata ripresa indirettamente usando l'interferometria speckle, in cui molte rapide esposizioni vengono unite per creare una immagine composita.

Le immagini di Dupree, create con il Telescopio Spaziale Hubble, confermano i sospetti precedenti per cui la superficie di Betelgeuse esibisse una macchia luminosa gigante. Secondo Dupree, la macchia è più calda di 2000K rispetto alla zona circostante e questo può indicare un nuovo fenomeno fisico al lavoro in alcune atmosfere stellari.
http://www.aip.org/pnu/1996/split/pnu255-3.htm

https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.539