Rispondi a: Riscaldamento globale?

Home Forum PIANETA TERRA Riscaldamento globale? Rispondi a: Riscaldamento globale?

#71148
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1303411914=Richard]


Terrifying scientific discovery: Strange emissions by sun are suddenly mutating matter…

http://www.projectworldawareness.com/2010/10/terrifying-scientific-discovery-strange-emissions-by-sun-are-suddenly-mutating-matter/
“Rate of decay speeding up

Worst of all, if the decay rates of matter are being mutated then all matter on Earth is being affected including the matter that makes up life.

The mutation may go so far as to change the underlying reality of the quantum universe—and by extrapolation-the nature of life, the principles of physics, perhaps even the uniform flow of time.

In fact, some evidence of time dilation has been gleaned from close observation of the decay rate. If particles interacting with the matter are not the cause—and matter is being affected by a new force of nature-then time itself may be speeding up and there’s no way to stop it.”

——

Peggio di tutto, se la frequenza di decadimento della materia viene mutata, allora tutta la materia sulla Terra viene influenzata inclusa la materia che compone la vita. La mutazione può arrivare a cambiare la realtà quantistica e quindi la natura della vita, i principi della fisica, forse persino il flusso del tempo.
Infatti, alcune evidenze di dilatazione del tempo sono state notate dall'osservazione della frequenza di decadimento. Se le particelle che interagiscono con la materia non sono la causa e la materia viene influenzata da una nuova forza della natura, allora il tempo stesso puo accelerare e non c'è modo di fermarlo.

———

David Wilcock – La Scienza dell'Uno, Capitolo 3: Il Contesto Cosmico
https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.874
“Se quindi vogliamo accettare i duri fatti, le idee convenzionali della fisica subatomica sono nei guai. Il Dr.Shnoll ci dice chiaramente che i movimenti dei pianeti creano disturbi energetici precisi nello spazio e nel tempo che influenzano ogni singolo atomo, molecola o processo energetico nell'area circostante.
Se guardiamo bene gli istogrammi di sopra di questi vari processi, possiamo vedere che hanno “picchi” dove non sono attesi. Molti scienziati scartano questi dati, solo il Prof.Shnoll dopo oltre 30 anni di ricerca ha pensato a confrontare i diagrammi tra loro per trovare possibili connessioni.
Quindi ha visto che tutti i processi chimici e radioattivi mostrano gli stessi cambiamenti energetici negli istogrammi usati per misurarli in un dato “punto” nel tempo del movimento della Terra attraverso il sistema solare e la galassia.

Il lavoro di Shnoll indica chiaramente un “fattore universale…che varia nel tempo”. Il modello eterico come specificato sopra, spiega esattamente questo fattore universale. Deve esserci un medium nello spazio libero che viene disturbato dai movimenti celestiali e questo stesso medium deve anche essere responsabile per la creazione dei processi biologici, chimici e atomici momento per momento.”

https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.6322
Attività solare sembra influenzare la radioattività terrestre
[/quote1303411914]
“Ad esempio, il decadimento a lungo termine del silicio-32 e del radio-226 sembra mostrare delle variazioni stagionali: è più veloce durante l'inverno rispetto all'estate. Queste fluttuazioni erano reali, o solo un errore della strumentazione di misurazione? “Si pensava che dovessero essere errori sperimentali, perchè tutti credevamo che il decadimento fosse una costante” afferma Sturrock. Ma nel dicembre 2006, il Sole fornisce un importante indizio: durante un “lampo solare”, si genera un flusso di particelle diretto verso la Terra. Questo flusso ebbe influenza sulle misurazioni del manganese-54, facendone diminuire il periodo di decadimento a partire da addirittura un giorno e mezzo PRIMA del lampo solare.”
https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.6322

Il decadimento radioattivo
http://pls.dima.unige.it/pls0409/Logaritmo/Berto/decadimento.htm
Grazie al 14C è possibile la datazione dei reperti antichi; infatti, il periodo di dimezzamento ha un valore diverso per ogni elemento radioattivo e rimane invariato qualunque sia la pressione, la temperatura o lo stato di aggregazione del composto chimico di cui fa parte l’elemento. Per questo motivo il decadimento radioattivo è utilizzato oggi come “ orologio nucleare”: la quantità residua di 14C presente nei resti di organismi morti permette di stabilirne l’età

La misura del tempo, “scientifica”, è ignara del ruolo possente del campo nucleare debole, che dirige il processo con cui il tempo è oggi misurato: il decadimento beta di isotopi, quali il Carbonio 14. Ebbene oggi si sa che le ipotesi sulle quali si basano le misure del tempo, sono in discussione. La conseguenza è che la storia, inclusa la nostra presunta discendenza dai primati, è tutta manipolata e falsa. C’è, infatti, una verità che qualsiasi potere nasconde: il tempo non è unico, non è lineare, non legato all’interesse bancario, né al lavoro salariato. La Vita è l’eterna armonia che comprende infiniti tempi…
http://www.giulianaconforto.it/Italiano/articoli/Dal_vedere_al_sentire.htm

FISICA ORGANICA – Il “segreto” dell’evoluzione è nella materia nucleare…
è un viaggio nel tempo che cambia lo stato della materia nucleare e consente la cognizione diretta senza bisogno di intermediari.
http://www.giulianaconforto.it/Italiano/Evoluzione_genetica.htm