Rispondi a: Strane nuvole prima del terremoto in Cina

Home Forum PIANETA TERRA Strane nuvole prima del terremoto in Cina Rispondi a: Strane nuvole prima del terremoto in Cina

#71785

deg
Partecipante

Postato da Richard oggi su AG. Probabilmente si tratta della stessa cosa (?).

Curiose formazioni nuvolose connesse a terremoti

Il Giornale Online
Nuvole inusuali possono segnalare la possibilità di un terremoto imminente? Questa domanda è stata sollevata a seguito della formazione di particolari nuvole sopra l' Iran prima di due grandi terremoti.

I geofisici Guangmeng Guo e Bin Wang della Nanyang Normal University di Henan, Cina, hanno notato un buco nelle nuvole dalle immagini satellitari dal dicembre 2004, che corrisponde precisamente ai luoghi dove sono avvenuti i terremoti in Iran. Si allungava per centinaia di kilometri ed è stato visibile per diverse ore ed è rimasto nello stesso punto, nonostante le nuvole attorno si muovessero.

Allo stesso tempo, immagini termiche del terreno, hanno mostrato una maggior temperatura nella zona corrispondente. Sessantanove giorni dopo, il 22 Febbraio 2005, un terremoto di magnitudine 6.4 ha colpito la zona, uccidendo piu' di 600 persone.
Nel dicembre 2005, una formazione similare è apparsa nelle nuvole per alcune ore. Sessantaquattro giorni dopo, un terremoto di magnitudine 6 ha colpito la regione (International Journal of Remote Sensing, vol 29, p 1921).

Guo e Wang suggeriscono che una eruzione di gas caldi abbia causato l'evaporazione dell'acqua nelle nuvole. Altra idea è che sia coinvolta la ionizzazione: Friedemann Freund del NASA Ames Research Center a Moffett Field, California, ha dimostrato recentemente che quando le rocce subiscono una pressione, si formano cariche di ioni positivi nell'aria sovrastante. Il problema è che solitamente gli ioni aiutano la formazione di nuvole, non la loro evaporazione.

Gli autori dicono che se formazioni nuvolose riconoscibili, precedono grandi terremoti, allora possono essere usate per le previsioni, ma altri sismologi sono scettici. “Non esiste un modello fisico per spiegare perchè qualcosa debba accadere due mesi prima di un terremoto e quindi smettere e accadere di nuovo,” dice Mike Blanpied del US Geological Survey's Earthquake Hazards Program.

Tradotto da Richard per Altrogiornale.org

Fonte: http://environment.newscientist.com/channel/earth/mg19826514.600-curious-cloud-formations-linked-to-quakes.html?feedId=online-news_rss20