Rispondi a: Crisi economica mondiale

Home Forum PIANETA TERRA Crisi economica mondiale Rispondi a: Crisi economica mondiale

#72954

romagnoloverace
Bloccato

[quote1236446593=meskalito]
[quote1236442158=romagnoloverace]
[quote1236403348=meskalito]
[quote1236319956=romagnoloverace]

p.s. io mi rirefisco agli ebrei sionisti, cioè la parte che domina in politica e in economia, mentre gli ultradossi purtroppo sono fuori dai giochi
[/quote1236319956]

:hehe:

Sei proprio convinto di quel purtroppo ?

[/quote1236403348]

bhè no, ma tu prova a convincermi del contrario, sembri avere delle certezze a riguardo
[/quote1236442158]

Guarda,gli unici che dovrebbero sedere in parlamento (israele) sono gli ebrei arabi,ben diversi dagli ultraortodossi che stanno lì come ultradestra.

Gli ebrei arabi,cioè coloro che discendono dalla vera tribù di israele,sono meno del 20 % e non hanno nessuna voce in capitolo,se invece gli ultraortodossi ne avessero di più il mondo sarebbe già finito….

[/quote1236446593]

fonte: wikipedia

http://it.wikipedia.org/wiki/Sionismo

“Scopo del movimento era creare uno Stato per gli Ebrei, come difesa dall'antisemitismo; per la forma di sionismo che vinse era fondamentale che questo stato fosse in Palestina. Per l'ebraismo ortodosso, il regno di Israele deve ristabilirsi all'arrivo del messia. Per accelerare la venuta di questo non c'è che un sistema: obbedire alla volontà divina, vale a dire adempiere alle mitzvot. Il sionismo invece era un movimento laico: di qui gli scontri con gli Ebrei osservanti. Si opposero al sionismo anche gli ebrei riformati (Reformed Jews), sostenendo che gli ebrei costituiscono una comunità religiosa, non un popolo, e che il regno messianico atteso non è che una metafora per un futuro di giustizia; il Bund, che lottava per la giustizia sociale e l'eguaglianza dei diritti, e gli ebrei di sinistra, per i quali l'antisemitismo si combatte lottando per il socialismo.
Quando divenne noto lo sterminio nazista, l'idea sionista prevalse, restando quella largamente maggioritaria in ambito ebraico e raccogliendo in genere ampia simpatia in tutto il mondo occidentale. Tra gli ebrei – ancorché sempre largamente minoritaria in termini quantitativi – è sempre esistita una variegata opposizione al sionismo; questa è divenuta più visibile a partire dalla guerra dei sei giorni, anche in connessione alla contemporanea crescita di tale orientamento critico nel mondo, fattosi più vasto in genere a seguito della prima guerra del Libano e della seconda intifada.”

qui dice che l'ebreo ortodosso sarebbe contrario a certe politiche, come lo spieghi?