Rispondi a: Crisi economica mondiale

Home Forum PIANETA TERRA Crisi economica mondiale Rispondi a: Crisi economica mondiale

#73041
Richard
Richard
Amministratore del forum

(ANSA) – LONDRA, 1 APR – ''Non abbiamo chiesto un incontro bilaterale con il presidente Usa Barack Obama perche' non ci sono argomenti nuovi'', ha detto Berlusconi. Il G20 – ha aggiunto il presidente del Consiglio – ''credo adottera' qualche decisione immediata, ma sara' solo un inizio visto che e' al G8 che si pensa che verra' redatto il nuovo codice dei comportamenti finanziari ed economici mondiali. Per questo vertice qualche decisione opportuna immediata verra' presa per evitare speculazioni finanziarie''.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/mondo/news/2009-04-01_101283785.html

(ANSA) – LONDRA, 1 APR -Usa e Cina hanno concordato oggi a Londra di ripristinare la discussione sui diritti umani il prima possibile. Lo riferisce la Casa Bianca.In particolare il ripristino delle discussioni e' stato deciso a Londra dai presidenti Barack Obama e Hu Jintao, che hanno peraltro concordato di lavorare insieme sulle questioni della Corea del Nord, del programma nucleare dell'Iran e sulle questioni umanitarie del Sudan.Infine, e' stato anche deciso di cooperare sul fronte crisi economica per la ripresa.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/mondo/news/2009-04-01_101282043.html

(ANSA) -LONDRA, 1 APR -La fondazione di nuove architetture del sistema finanziario deve avvenire qui,nulla va rimandato.Cosi'Angela Merkel e Nicolas Sarkozy al G20.Alcuni paesi non accettano certe misure.Non ci siamo,aveva infatti fatto trapelare Gordon Brown che ha parlato stamane di 'negoziati difficili'.Manca intesa sul documento finale con Germania e Francia per azioni concrete. Nessuno puo' sfuggire a regole sul governo della finanza internazionale,dicono Merkel e Sarkozy chiedendo sanzioni a chi non le rispetta.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/mondo/news/2009-04-01_101283650.html

http://www.apcom.net/newsesteri/20090330_135101_305c423_59239.shtml
Roma, 30 mar. (Apcom) – Londra rischia un pericoloso blackout dei sistemi di sicurezza proprio alla vigilia del G20 per una questione di pixel: il ministero dei Trasporti, scrive The Guardian, ha infatti stabilito che tutte le telecamere a circuito chiuso di ultima generazione installate in punti strategici della capitale britannica dovranno essere spente perché con una risoluzione delle immagini di appena 704X576 pixel non corrispondono agli standard fissati dal ministero e che entreranno in vigore domani. Le 60 telecamere in questione, che si aggiungono alle 160 telecamere permanenti, utilizzano una tecnologia sofisticata che permette di trasmettere le immagini in wi-fi e vengono considerate indispensabili nel monitorare le strade di Londra qualora dovessero scoppiare disordini durante il summit dei grandi 20 big del pianeta. La tensione nella capitale è alta dato l'alto numero di diplomatici e leader stranieri presenti oltre alla presenza di gruppi no global che già nel week end hanno sfilato contro il vertice. Westminster sta così cercando un escamotage per aggirare la legge e permettere alle telecamere di accendersi sulle strade londinesi.