Rispondi a: Crisi economica mondiale

Home Forum PIANETA TERRA Crisi economica mondiale Rispondi a: Crisi economica mondiale

#73102

marì
Bloccato

Allo studio anche la proposta di legalizzare e tassare la marijuana

Bilancio in rosso per Schwarzenegger
Statali costretti al weekend lungo

Il governatore della California toglie un giorno di lavoro (e di stipendio) a tutti i lavoratori pubblici

WASHINGTON – Dipendenti pubblici a riposo forzato e senza stipendio per tre giorni al mese: lo ha ordinato in California il governatore Arnold Schwarzenegger. Con il bilancio dello Stato in passivo di oltre 26 miliardi di dollari, e di fronte allo spettro della bancarotta, l’ex «Terminator» del cinema ha deciso che occorre risparmiare. La chiusura degli uffici, dalla motorizzazione all’anagrafe e ai tribunali, è di venerdì: in questo modo, ha spiegato Schwarzenegger, gli statali godono almeno di un lungo week end. Restano aperti, naturalmente, altre alle scuole, i commissariati, le caserme dei pompieri e altri servizi per le emergenze.

OBBLIGAZIONI AL POSTO DEI DOLLARI
– Il risparmio annuo calcolato è di circa un miliardo di dollari, una goccia nel mare in tempesta. Il governatore, un repubblicano, ha perciò adottato anche altre misure, a esempio quella di fare alcuni pagamenti in obbligazioni, anziché in dollari. E si accinge ad apportare drastici tagli all’istruzione e alla assistenza sanitaria pubbliche. Ma ha contro il Parlamento californiano, che è controllato dai democratici. L’amministrazione Obama potrebbe essere costretta ad aiutarlo: in California, la disoccupazione supera il 12 per cento (nel Michigan, il regno dell’auto, è ancora più elevata, il 15 per cento) e le agenzie di rating la hanno declassata. A causa della crisi, altri Stati, provincie e comuni americani tengono gli uffici chiusi uno o due giorni al mese. E cercano contemporaneamente nuovi introiti.

TASSE SULLA MARIJUANA – La California è all’avanguardia anche in questo campo. Tony Ammiato, un deputato democratico, ha presentato un disegno legge per la legalizzazione e tassazione della marijuana. Attualmente, essa può essere coltivata e usata solo a fini medici. Ma se fosse permessa e regolamentata come gli alcolici, afferma Ammiato, un italo americano, lo Stato incasserebbe quasi un miliardo e mezzo di dollari all’anno, forse di più. Una proposta controversa su cui Schwarzenegger non si è ancora pronunciato, ma che è appoggiata da personalità come George Soros, il mago degli investimenti, secondo cui se la marijuana venisse legalizzata il commercio clandestino delle droghe subirebbe un duro colpo.

Ennio Caretto
http://www.corriere.it/esteri/09_luglio_17/shwartzenegger_california_ferie_forzate_dipendenti_pubblici_0ead8d4c-7308-11de-a0f6-00144f02aabc.shtml

:hehe: