Rispondi a: Riscaldamento Globale

Home Forum PIANETA TERRA Riscaldamento Globale Rispondi a: Riscaldamento Globale

#73180
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1322912299=Richard]
Due giorni fa, infine, lo scoppio del Climategate 2.0, con la pubblicazione di nuove email (la cui autenticità non è stata smentita dagli autori) già ripresa dai media britannici e americani e in Italia dal blog Climatemonitor: è vero che a una prima analisi non sembra ci sia nulla di nuovo, le lettere sono datate qualche anno fa. Ma tutte confermano il sistema usato da parte della comunità scientifica: tra noi si discute e ci si scanna, ma all’opinione pubblica e ai politici bisogna dare una sola versione, quella catastrofista. “Le osservazioni non mostrano alcun aumento delle temperature lungo la troposfera tropicale, a meno che non si prendano in considerazione un singolo studio e un singolo approccio, trascurandone un mucchio di altri. Questo è davvero pericoloso. Dobbiamo comunicare l’incertezza ed essere onesti”, scriveva qualche anno fa in una email lo scienziato Peter Thorne. Erano però ancora i tempi in cui bisognava raccontare che tutta la comunità scientifica era d’accordo, che ormai si era giunti alla certezza delle cause del global warming, e chi osava affermare il contrario era un “nazista”, come detto da Al Gore.
http://daltonsminima.altervista.org/?p=17378
http://www.ilfoglio.it/soloqui/11305
[/quote1322912299]
http://www.astronomia.com/2011/12/02/il-secondo-e-forse-definitivo-scandalo-investe-l%E2%80%99ipcc/

Una nuova serie di 5000 email scambiati tra gli scienziati legati all’IPCC sono stati resi pubblici e hanno gettato un nuovo, forse decisivo, discredito sui metodi usati per caldeggiare l’ipotesi del riscaldamento globale.
Sono emersi tre temi principali dalle discussioni informatiche rese pubbliche pochi giorni fa: (1) scienziati tra i più potenti all’interno dell’IPCC hanno preferito nascondere piuttosto che divulgare dati e discussioni poco favorevoli alla loro causa; (2) gli stessi scienziati vedono il riscaldamento globale come un problema politico piuttosto che un argomento di discussione scientifica equa e bilanciata; (3) molti scienziati dell’IPCC ammettono uno con l’altro che la maggior parte della scienza che hanno utilizzato per i loro “report” è molto debole e alterata da volontarie manipolazioni di fatti e dati…