Rispondi a: Come risolvere..a lungo termine..la questione rifiuti?

Home Forum PIANETA TERRA Come risolvere..a lungo termine..la questione rifiuti? Rispondi a: Come risolvere..a lungo termine..la questione rifiuti?

#73600
brig.zero
brig.zero
Partecipante

[quote1269619607=brig.zero]
:yesss: L'INCENERITORE NON SI FARA', !lol NEBBIA SUGLI SCENARI FUTURI :ummmmm:

“L'incontro pubblico del 29 maggio 2009 che ha visto il confronto tra
l'assessore regionale all'ambiente, il Comitato Rifiuti Zero VdA, ARPA
VdA e Legambiente è stato un importante segnale di disponibilità al
dialogo da parte degli amministratori pubblici. L'assessore ha
dichiarato pubblicamente che l'ipotesi di incenerimento dei rifiuti,
contestualmente all'asservimento della discarica di Brissogne, è stata
definitivamente accantonata.
Il Comitato Rifiuti Zero VdA ringrazia i numerosi cittadini che con la loro partecipazione e il loro sostegno hanno contribuito a raggiungere questo importante risultato. 😉
Rimangono tuttavia numerosi interrogativi aperti.
L'assessore ha affermato di voler incrementare la raccolta differenziata, ma non ha chiarito se si intenda raccogliere e avviare a compostaggio anche la frazione organica, condizione indispensabile per poter raggiungere gli obiettivi di qualità imposti dalla normativa nazionale. Rimangono da definire anche le modalità e i tempi di passaggio dalla tassa sui rifiuti alla tariffa, come previsto dalla legge, secondo il principio “chi più differenzia, meno paga”.
Sulla scelta degli impianti di trattamento della frazione indifferenziata l'assessore ha parlato, ma senza precisare, di scelte tecnologiche all'avanguardia ed a basso impatto ambientale. Riteniamo che la scelta debba ricadere su impianti di comprovata affidabilità funzionale e di indubbia sostenibilità ambientale come i trattamenti a freddo.
Dall'incontro è emersa l'intenzione degli amministratori di realizzare un impianto per la produzione di combustibile da rifiuto di qualità (CDR-Q), da destinare ad una centrale locale per il teleriscaldamento. Il Comitato Rifiuti Zero VdA ritiene che la produzione e l'utilizzo di CDR sia accettabile solo se utilizzato in impianti già esistenti in sostituzione di combustibili fossili. Se si vuole evitare la costruzione in Valle d'Aosta di un forno creato appositamente per accogliere il CDR, occorrerebbe ipotizzare il trasporto del CDR o della frazione secco-leggera fuori regione. Inoltre pensiamo che sarebbe virtuoso se in futuro si potesse affiancare a questi impianti un centro di riciclo come quello di Vedelago che, attraverso una selezione manuale delle plastiche sulla raccolta differenziata, recupera ulteriore materia e diminuisce la quantità di rifiuti che devono essere avviati a valorizzazione energetica.

Il comitato rifiuti zero VdA

:salu:

[/quote1269619607]

RIFIUTI: VDA; DA OSSERVATORIO VIA LIBERA A PIROGASSIFICATORE !dodge

http://temporeale.libero.it/libero/news/2010-03-18_118502202.html


https://www.facebook.com/brig.zero