Rispondi a: Dahmanur e le alternative al nostro mondo

Home Forum PIANETA TERRA Dahmanur e le alternative al nostro mondo Rispondi a: Dahmanur e le alternative al nostro mondo

#74043

sephir
Partecipante

[quote1218361499=iniziato]
[quote1218347146=sephir]
Mi fa piacere sentire che il vostro giudizio sia positivo.
Iniziato e dal punto di vista spirituale?
Vedi chiarezza in loro…capiscimi, intendo dire, sembra qualcosa di completamente limpido?
Chiedo sempre liberamente anche perchè so di poter fidarmi del vostro punto di vist

[/quote1218347146]

in profondo vedo una comunità di uomini e donne, non sono yogi non sono iniziati, fanno del loro e sono un esempio ma per me e forse questo è un mio limite il divario che c'è fra di noi sul discorso alimentare non i fa approfondire oltre una certa misura la loro spiritualità.

Sono un esmpio di società etica, attenta ben organizzata queste qualità le posso ripetere, sono cortesi gentili e amichevoli, di loro colpisce lo spiccato senso visionario che li amalgama in un contesto quasi fantasy, frutto della personalit della loro guida Falco.

Ma la spiritualità senza la compassione, il sangue , l'uccisione e la prevaricazioni la portano ahimè anche loro sulla tavola.

Qualcuno direbbe che hanno compreso molto di un grande discorso, ma molto non è tutto non è la visione completa.

Perchè non mi vieni a trovare a Torino, sei il benvenuto, quando verrai sarà mia cura contattarli e farteli conoscere.

Ciao
[/quote1218361499]

Grazie di cuore iniziato per il tuo sincero invito!Ne terrò felicemente conto e spero un giorno di onorarlo! :tk:
(Potrei dirti anche io di venirmi a trovare a bologna, e lo faccio! 🙂 , ma a parte la bellezza del centro storico e un alimentazione il più possibile pulita per essere in una città, ti ammorberesti fra lo smog e i rumori più divertenti del mondo!)

Tornando al discorso principale, condivido con mirach quel senso di distanza precauzionale da tutti i gruppi in qualche modo stabilizzati e portatori di rischi quali omologazione,perdita di senso critico individuale, visione binaria della realtà, automatismi che aiutano a non affrontarsi, leader in preda a panici visionari…etc etc
a volte mi chiedo se non sia sbagliato pensare in questi termini tutto ciò che riguarda comunità solide e regolamentate … mirach chissà che l'uomo non sia destinato ad incontrarsi…un po come , liberamente per fortuna, qui su Ag.
Non tutte le comunità debbono rischiare di perdersi iin un bicchier d'acqua…
ma….

non sono yogi non sono iniziati

…. speso penso che solo loro potrebbero formare una reale comunità priva dei problemi summenzionati!

in un contesto quasi fantasy

Iniziato, fantasy? ?!