Rispondi a: Emergenze

Home Forum PIANETA TERRA Emergenze Rispondi a: Emergenze

#74569

xxo
Partecipante

Dunque, continuando in questa direzione:

1) Favorire le precipitazioni, in caso di irrorazioni chimiche. Non proponete chembuster o cloudbuster, perché si è già appurato che in caso di scie chimiche, NON funzionano.

Come già detto da altri utenti questo sembra essere un problema irrisolvibile.
Cercando un po' mi sono imbattuto in Franco Malgarini, la pagina in relazione al far piovere nn è più disponibile on line e i forum di discussione sembrano privati.
Cmq da quel poco che ho letto (in qualche copia cache…) potrebbe essere interessante discuterne con questo Franco, sembra molto competente in materia.
Qualcuno ha già info riguardo questo signore?

Trovare apparati che possano schermare le onde elettromagnetiche, in vista dei prossimi attacchi elettromagnetici: si potrebbe contattare Wilcock.

Non trovo risposta a questo punto però, oltre ai buoni punti di iniziato (per adesso nn in ita..), avevo letto di una speciale vernice da dare all'interno delle pareti delle case che aveva questa funzione.
Mi sembra che fosse scura se non nera…. spero serva come spunto di ricerca.

Trovare il modo per salvare le api.

Sono da stabilire le cause.
Alcuni sostengono che siano proprio le scie chimiche, altri invece danno la colpa alla presenza di malattie come la varroasi, l’impiego di fitofarmaci in agricoltura, i sistemi di nutrizione di scarsa qualità ed anche l’importazione di api regine.
Altri ancora incolpano la vespa velutina e/o vespa mandarina, che e’ un vespone dello stesso genere dei calabroni, i cui guerrieri raggiungono i 5 cm di lunghezza. Dicono che una sola velutina può far fuori una colonia di 6.000 api.
Resto più ancorato all'impiego di fitofarmaci…..
Cmq questo problema è molto discusso sul web, potrebbero nascere associazioni che provano a fare questo, nel caso sarebbe opportuno dare il nostro sostegno e partecipare nel ns piccolo, io inizierei ad allevarle, poche ma inizierei.

Escogitare un sistema per diffondere a livello nazionale le verità sui veri progetti del sistema (guerre, epidemie, disastri innaturali, siccità…)

Beh, è un po' che penso a questo.
L'unica soluzione che potrei vedere è andare la dove i “non user di info alternativa via web” si documentano. Avendo le televisioni bloccate (thanks to Sylvio) penso che l'unica strada percorribile sia quella cartacea, in altre parole un giornale di disinformazione.
Tutte le persone abbastanza sveglie fanno siti web x cercare di informare ma arrivano sempre ai soliti (che sono sempre di più ma… mai abbastanza per un cambiamento radicale).
Potrebbe essere valutabile, visto il drammatico momento attuale, unire più forze online, fare in modo che la sera venga distribuito via mail un pdf sapientemente fatto che poi, noi cavalieri della disinfo stampiamo e distribuiamo, ad esempio nei bar/locali e dovunque si possa essere di impatto.

So che è difficile, se non utopico, trovare soluzioni, ma bisogna provarci, prima che sia troppo tardi.

Quoto pienamente la tua frase Zret, dobbiamo provarci!